Carini. “Ci siamo sempre impegnati per il libero accesso al mare di Marinalonga” – Video

“Da quando ci siamo insediati abbiamo lavorato incessantemente per rendere libero l’accesso alla costa di Marina Longa e dopo 50 anni siamo riusciti ad aprire un varco a mare”. Lo afferma il sindaco di Carini Giovì Montelone, intervenendo sulla vicenda del residence di Marinalonga dopo il sit-in dei giorni scorsi organizzato dal consigliere dei cinquestelle Ambrogio Conigliaro. In particolare, i manifestanti contestano il fatto che la maggior parte della costa è recintata e fruibile solo agli abitanti del residence, mentre l’unico tratto libero è di qualche centinaio di metri. Il sindaco Monteleone assicura che si è impegnato fin dalla sua elezione a rendere libero l’accesso.

Monteleone poi risponde alla richiesta di Conigliaro che sostiene che quando fu costruito il residence, negli anni ’60, “fu stipulata una convenzione che prevede la cessione gratuita al comune delle strade e degli spazi pubblici a semplice richiesta del municipio, inserendo Marinalonga in un contesto urbanistico di Piano Regolatore, cosa che è avvenuta nel 2000 con l’approvazione del piano particolareggiato. Ma dal 2000 ad oggi – ha detto il consigliere – nessuna amministrazione ha esercitato questo diritto.” Conigliaro aveva poi incalzato il sindaco che durante un consiglio comunale avrebbe dichiarato che a Marinalonga “non si può fare nulla, perchè stanno tutti lì”. Montelone replica anche su questo punto.

L’intervista:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.