Premiati i comuni virtuosi per la differenziata: vanno meglio i paesi, male le città – FOTO

Diffondi la notizia

Da un lato ci sono 24 Comuni virtuosi, che per questo oggi hanno ricevuto un riconoscimento dalla Regione. Dall’altro, però, c’è una situazione generale che non decolla, zavorrata al 20,4 per cento dalle cattive performance delle quattro città più popolose, Palermo, Catania, Messina e Siracusa. L’ufficio speciale per la Raccolta differenziata tira le somme della raccolta differenziata nell’ultimo trimestre 2016, divulgando i primi dati ufficiali dopo l’accelerazione impressa dal presidente della Regione Rosario Crocetta e dall’assessora Vania Contrafatto.

“Senza giri di parole – attacca il dirigente dell’ufficio speciale, Salvo Cocina – la situazione è ancora sotto le aspettative. I Comuni più grossi vanno troppo a rilento”.(fonte Repubblica.it)

Questa mattina alle Ciminiere di Catania, sono stati premiati i 24 Comuni che nell’ultimo trimestre 2016 hanno superato il 65 per cento: fra questi, ci sono anche Montelepre, Giardinello e San Giuseppe Jato.

Menzione speciale pure per i comuni che hanno raggiunto il 50%: Balestrate, San Cipirello ed Alcamo.

Riconoscimento infine per le altre realtà che si sono distinte: Isola delle Femmine, Cinisi, Trappeto.montelepre diff

Per Montelepre sono andati a ritirare il riconoscimento la sindaca Maria Rita Crisci, l’assessore Totò Cristiano e il consigliere Reset Marco Giuliano. “Ringraziamo – affermano – i monteleprini di buona volonta’, le associazioni, i volontari che hanno supportato l’amministrazione che si e’ impegnata mettendo in campo ogni azione necessaria a migliorare Ia differenziata”.

san giuseppe jato licari

Sulla stessa linea, il commento dell’amministrazione Milazzo di Balestrate. “Ringraziamo tutta la cittadinanza e condividiamo con tutti questo momento di felicità. Il risultato raggiunto ci ha consentito di abbassare la tassa sui rifiuti di circa l’11%”.

trappeto randazzo

balestrate

Ruffino

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.