Isola delle Femmine. Liberate in mare Angela e Simonetta, due tartarughe per ricordare due bimbe uccise dalla mafia- Video

Sono state chiamate Angela e Simonetta le due tartarughe liberate questa mattina sulla spiaggia di Isola delle Femmine. Due nomi simbolici, scelti da Legambiente,  per ricordare due vittime della mafia. Angela Talluto, era una bambina di un anno che è stata uccisa davanti la porta di casa a Montelepre il 7 settembre 1945 durante un attentato per colpire il militante socialista Giovanni Spiga. Un aggressione che sarebbe stata attribuita a Salvatore Giuliano e nella quale rimasero feriti altri bambini. Simonetta Lamberti era invece una bambina di 11 anni uccisa dalla camorra nel salernitano in un attentato per colpire il padre giudice.
Angela e Simonetta, i due esemplari di caretta caretta che portano il nome delle bimbe, hanno rispettivamente 5 e 6 anni, e sono state salvate a Siracusa dopo essere state colpite involontariamente da alcuni pescatori. Curate dell’Istituto Zooprofilattico di Palermo sono tornate in mare davanti gli occhi curiosi di tanti bambini.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.