Terrasini. Primarie, si sfidano Giosuè Maniaci ed Angelo Cinà

Diffondi la notizia

Giosuè Maniaci ed Angelo Cinà si sfideranno alle primarie indette dal Partito Democratico per scegliere il candidato a sindaco di Terrasini. Entrambi hanno presentato ieri sera tutta la documentazione necessaria per la competizione del prossimo 6 marzo. Quindi le primarie si faranno nonostante il passo indietro di Gianfranco Puccio, esponente di “Sicilia Futura” che in primo momento aveva aderito al progetto di PD e “Terrasini si può”, firmando pure un documento politico di coalizione. Ieri a poche ore dalla scadenza delle candidature, Puccio si è tirato fuori. “Una rinuncia immotivata ed ingiustificata” si legge in comunicato di PD e “Terrasini si può”. Giosuè Maniaci 42 anni, tecnico di laboratorio, ex consigliere comunale, è sostenuto dai movimenti “Terrasini Insieme” e “Terrasini si può”. Angelo Cinà insegnante di 29 anni, è il candidato del PD. Segretario cittadino dei Giovani Democratici, è coordinatore del movimento “Terrasini… amo”. E sull’appuntamento del prossimo 6 marzo, il PD cittadino si è spaccato. Il capogruppo in consiglio comunale Salvo Brunetti in una nota scrive: “le primarie sono un importante strumento di democrazia, ma solo quando sono condivise dalla maggioranza del partito e soprattutto quando alla base c’è un programma politico chiaro e condiviso. A Terrasini la scelta delle primarie è stata portata avanti da pochi intimi, senza alcuna base programmatica. A dimostrazione di ciò il passo indietro di Sicilia Futura che evidentemente non ha condiviso questo percorso che non vede la condivisione di progetti e programmi, ma solo la corsa alla poltrona di sindaco”. Le primarie tra Giosuè Maniaci ed Angelo Cinà si svolgeranno il 6 marzo dalle ore 8.00 alle ore 22.00 nei locali di via Vito Di Stefano, 7.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.