Versamenti di liquami in alcune strade del centro storico di Partinico

Le condizioni igienico sanitarie nella vie Principe Umberto fino all’incrocio con via Tafarella e in via Colonnello Sebastiano Cannizzo ad angolo con la via Capitano Gioacchino Polizzi, due importanti e popolosi assi viari nel cuore del centro storico di Partinico sono ulteriormente peggiorate per la copiosa fuoriuscita di liquami che inondano entrambe le stradi. A causare il grave problema che ha scatenato le proteste dei residenti , è l’ostruzione dei collettori fognari . Una situazione igienico sanitaria definita “ allarmante “ dal personale tecnico del Comune dopo alcuni sopralluoghi hanno portato l’ufficio Manutenzione stradale e dei servizi a rete del settore Manutenzioni e Servizi Ambientali dell’Ente , diretto dall’architetto Anna Maria Rizzo, a chiedere un intervento urgente all’Amap di Palermo( Azienda che gestisce il servizio idrico integrato del Comune) . Per questo è stata emanata un’ordinanza contingibile e urgente da sindaco Salvo Lo Biundo, anche sulla scorta della relazione sullo stato dei luoghi del responsabile del servizio manutenzione stradale Gino Viola. Relazione in cui dichiara che “ le circostanze relative all’ostruzione del collettore fognario di via Tafarella ad angolo con la via Principe Umberto e di via Colonnello Sebastiano Cannizzo costituiscono uno stato di pregiudizio e pericolo non solo alla salute pubblica ma anche alla sicurezza veicolare e pedonale per il formarsi di una fanghiglia scivolosa e maleodorante nelle sedi stradali”. Pertanto , considerato la somma urgenza dell’intervento , il sindaco, con la sua ordinanza dispone di “ demandare all’Amap tutti i necessari provvedimenti di competenza, finalizzati all’immediato ripristino delle condotte fognarie al fine di eliminare l’inconveniente igienico sanitario”. Con lo stesso provvedimento sindacale, l’Amap dovrà altresì provvedere alla manutenzione straordinaria dei collettori fognari per garantire lo scarico dei reflui civili provenienti dalle abitazioni e il ripristino delle normali condizioni igienico sanitarie.   Nel caso di mancato intervento nei termini stabiliti, previa comunicazione agli organi giudiziari competenti, si provvederà con personale e risorse finanziarie del Comune che poi- si legge nell’ordinanza- si rifarà sull’ azienda”. “ l’Amap – afferma il responsabile dell’ufficio Manutenzione stradali Gino Viola, – per telefono ha dato la propria disponibilità ad intervenire entro questa settimana per eliminare l’inconveniente”. Ricordiamo che con quest’ultima, salgono a sei le ordinanze emesse dal sindaco Salvo Lo Biundo per la manutenzione straordinaria dei collettori fognari di sette vie cittadine, interessate dal medesimo problema, ossia dello sversamento dei liquami nelle sedi stradali , per vetustà delle condotte che di conseguenza si ostruiscono con facilità, essendo vecchie di oltre quaranta anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.