San Cipirello. Autovelox e street control, il sindaco: “troppe auto prive di assicurazione”

Autovelox e Street control. Il Comune di San Cipirello dà la caccia ai trasgressori del codice della strada. In un solo giorno sono già state passati al setaccio 400 veicoli e riscontrate settanta infrazioni: 26 auto viaggiavano prive di copertura assicurativa, 41 con la revisione scaduta e tre auto con targhe smarrite.

Il dispositivo elettronico, installato su uno dei veicoli della polizia municipale, nei giorni scorsi ha monitorato per alcune ore le auto in sosta ed in transito su via Garibaldi, una delle arterie più trafficate del centro storico. “Il primo preoccupante dato che emerge – fa sapere il sindaco Tonino Giammalva – è che ci sono troppe auto che circolano prive di assicurazione, con tutti i rischi connessi in caso di incidente. La scelta dello Street control è proprio finalizzata a garantire più sicurezza ai cittadini”.
La telecamera, che può essere installata sia all’interno che all’esterno della pattuglia dei vigili, consente agli agenti della polizia municipale di “puntare” una vettura e scoprire subito se è rubata o se è privo di regolare assicurazione e revisione. Attraverso uno scanner, il dispositivo invia infatti l’immagine della targa ad una banca dati, che in pochi secondi è in grado di comunicare agli agenti eventuali irregolarità. In caso di veicolo rubato, l’occhio elettronico avverte immediatamente i vigili e scatta la segnalazione alla locale caserma dei carabinieri. Nel caso di “sosta selvaggia”, invece, il dispositivo verifica bollo, assicurazione e proprietario in tempo reale. Per le auto prive di copertura assicurativa e non revisionate scatta l’iter che porta alla multa. Ed in tanti troveranno sul parabrezza della propria auto uno scontrino che costituisce il preavviso di accertamento.

Il dispositivo montato sull’auto del corpo di polizia municipale è manovrato da un vigile urbano e da un operatore della ditta privata che fornisce l’attrezzatura per il monitoraggio stradale: la “Street solution srl” di Catania. L’incarico, siglato nei giorni scorsi, prevede il noleggio per due anni. Il costo mensile per l’utilizzo della strumentazione elettronica è di 46,66 euro più iva. Un buon investimento, considerato il numero di infrazioni che lo Street control è in grado di rilevare. Il giro di vite messo in atto dal Comune prevede controlli lungo le vie del centro abitato, dove il limite massimo di velocità è fissato a 30 chilometri orari, e sulla statale 624 Palermo-Sciacca, dove invece la velocità consentita è di 90 Km/h. Sulla statale il dispositivo mobile entrerà in funzione nei prossimi giorni e sarà posizionato all’altezza del chilometro 30,650, fra gli svincoli di San Cipirello e Camporeale. All’interno del centro abitato i controlli verranno invece effettuati in diverse zone. Le strade più monitorate saranno via Berlinguer, corso Trieste, corso Trento, via Sanfilippo, via Matteotti, via Sanfilippo, via Mazzini, via Crimaudo, via Roma e via Garibaldi, dove auto e moto sfrecciano sovente a velocità elevate. Oltre all’alta velocità, lo Street control si annuncia come un deterrente alla sosta in doppia fila che interessa, in particolare, alcuni tratti di via Roma, piazza Vittorio Veneto e via Berlinguer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.