Scuola e teatro, progetto per Monte Jato

Promuovere nelle nuove generazioni la conoscenza e la valorizzazione di Monte Jato. E’ l’obiettivo di un protocollo d’intesa siglato fra scuola, comune di San Cipirello e parco archeologico. L’intesa fra le istituzioni locali nasce nell’ambito di una serie di iniziave che questa estate hanno visto il municipio organizzare all’interno dell’area archeologica anche un cartelloni di spettacoli teatrali. L’idea è di promuovere la zona attraverso una sinergia che vede coinvolte associazioni locali, compagnie teatrali e soprattutto la scuola. Il protocollo siglato con l’istituto compresivo prevede, infatti, esperienze ed attività didattiche ed educative da realizzare all’interno del sito archeologico, in occasione delle campagne di scavi. Verranno coinvolti gli alunni delle scuole elementari e medie insieme alle famiglie. “Lo scopo –spiega l’assessore ai beni culturali Gaspare Scannialiato—è fornire agli alunni gli strumenti per conoscere meglio il proprio territorio, con le ricchezze in esso presenti, così da preservarne la memoria”. A luglio e ad agosto, su Monte Jato, sono andati in scena cinque spettacoli legati al mito classico. La risposta del pubblico non è stata però quella che gli organizzatori si aspettavano: meno di cinquento i tagliandi staccati in tutto per le rappresentazioni curate da Teatri di Pietra Sicilia e I Policantri. “Lo scorso anno –ricorda il sindaco Tonino Giammalva- le presenze erano state sicuramente maggiori, ma siamo consapevoli che il teatro antico è un genere che, per molti aspetti, si rivolge una nicchia di spettatori”. Quest’anno inoltre ha pesato la concorrenza del “Calatafimi Segesta Festival”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.