Lun. Mag 25th, 2020

Pagato uno stipendio ai lavoratori dell’Ato Palermo 1

Via libera ai mandati di pagamento relativo allo stipendio del mese di aprile 2015 per tutti i lavoratori della Servizi Comunali Integrati: dipendenti amministrativi, operatori ecologi e operai interinali.

Il provvedimento è stato disposto stamane da Giuseppe Terranova, Commissario Straordinario della società d’ambito territoriale ottimale Palermo 1 in liquidazione, che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani in 12 comuni del comprensorio.

Già nelle prossime ore, le somme saranno visibili nei conti correnti dei diretti interessati che, da circa 6 mesi, lavorano senza percepire salario.

La liquidità di cassa disponibile in seno alla società, non ha consentito, così come invece aveva preannunciato Giuseppe Terranova, di liquidare 2 mensilità insieme, “però – assicura il Commissario Straordinario – l’ulteriore mandato di pagamento relativo al mese di maggio verrà disposto entro la prossima settimana.

Inoltre, secondo gli impegni finanziari assunti alla presenza di tutti i sindaci dell’ATO PA1, e sulla base dell’accordo di transazione sottoscritto tra le parti, il Commissario Terranova ha disposto un pagamento in acconto alla ditta Ecoburgus, l’azienda che forniva gli automezzi a noleggio.

L’intesa raggiunta da Terranova, ha consentito di svincolare le somme precedentemente pignorate dal creditore e, conseguentemente, procedere al pagamento di retribuzioni e fornitori.

Intanto, proseguono le verifiche avviate nei vari comuni soci. Questa mattina, Giuseppe Terranova, ha fatto tappa a Trappeto. Avendo riscontrato alcune incongruenze relative a personale e mezzi, al fine di ottimizzare le risorse umane e strumentali, ha disposto il trasferimento temporaneo a Trappeto di tre unità lavorative e l’implementazione di un mezzo di piccola portata – un “gasolone” – per andare incontro alle esigenze della cittadina balneare.

Domani, presso la sede di Cinisi, è previsto un incontro con tutti i coordinatori di zona e i capi squadra, per organizzare al meglio i servizi sull’intero ambito.

Venerdì prossimo, infine, il commissario Terranova si occuperà direttamente della problematica relativa ai “gasoloni”, attualmente ricoverati presso un’officina autorizzata di Alcamo, dove si recherà per avere contezza dei margini di soluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.