Mar. Apr 7th, 2020

Bimbo si perde in spiaggia a Balestrate, ritrovato 2 ore dopo dai carabinieri ad Alcamo Marina

E’ sfuggito al controllo dei genitori e, sgambettando, si è allontanato così tanto da far perdere le proprie tracce.

Momenti di panico ieri pomeriggio nella spiaggia di Balestrate, per una famiglia di Corleone che aveva scelto la zona delle Grotte per trascorrere una giornata al mare.

Il piccolo, un bambino di 5 anni, dopo l’ennesimo bagno, intorno alle 18,30 era rimasto a giocare sul bagnasciuga, mentre i genitori lo osservavano, da sotto l’ombrellone, nella propria postazione.

In un momento di distrazione, la coppia, ha improvvisamente perso di vista il figlioletto e avvicinatasi alla riva dello specchio d’acqua per individuarlo, si è resa conto che del bambino non vi fosse più traccia.

Nell’angoscia più totale, i genitori, hanno immediatamente lanciato l’allarme e, mentre gli stabilimenti balneari hanno avviato le ricerche con il passaparola, mobilitando tutto il personale presente, sul posto sono arrivati anche i carabinieri e i militari della Capitaneria di Porto che hanno mobilitato anche una motovedetta per poter intervenire nel caso in cui il piccolo si fosse allontanato in acqua.

Il vicecomandante della locale stazione dei carabinieri, Giovanni Rumore, in quel momento in spiaggia con la propria famiglia e quindi fuori servizio, sentendo le grida disperate dei genitori del bambino scomparso, si è immediatamente qualificato e preso in mano la situazione per coordinare le ricerche.

Mentre due gazzelle dei carabinieri pattugliavano il lungomare, il maresciallo Rumore, assieme ad altri militari e volontari, hanno setacciato la spiaggia, oltrepassando Calatubo e arrivando, circa 2 ore dopo fino ad Alcamo Marina, dove, finalmente, il piccolo è stato ritrovato.

Il bambino, era impaurito e confuso. Il militare ha così avvertito la pattuglia e riportato il piccolo alla famiglia che con grande gioia ha riabbracciato il proprio figlioletto dopo avere vissuto ore di grande terrore.

Il piccolo ha raccontato ai militari, che non vedendo più i suoi genitori, si era messo a camminare, piangendo e chiamando ripetutamente la sua mamma, ma la spiaggia, vista l’ora si stava svuotando ed evidentemente, nessuno ha fatto caso al suo richiamo.

Sull’episodio, fortunatamente conclusosi con il lieto fine, è intervenuto l’assessore comunale di Balestrate Rosario Vitale che ha voluto complimentarsi personalmente con il Maresciallo Giovanni Rumore a cui intende riconoscere il merito a nome di tutta l’amministrazione comunale per la sensibilità dimostrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.