Rivolta nel centro di accoglienza, migranti aggrediscono carabinieri a Borgetto

Diffondi la notizia

Sono due nigeriani i responsabili dell’aggressione ai carabinieri della compagnia di Partinico, intervenuti nel centro di prima accoglienza per immigrati “Vogliamo Volare” di Romitello, nel territorio di Borgetto. O.L.B. 20 anni e A.O. 28 anni sono stati arrestati questa mattina con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate. I militari intorno alle 7.00, sono stati chiamati dal personale della struttura per sedare la rivolta di 20 migranti che protestavano perché trasferiti dal centro dove erano ospiti, in via Emma a Partinico. La decisione di spostare gli extracomunitari è stata presa dalla Prefettura di Palermo perché nella struttura sono in corso dei lavori di manutenzione. Gli interessati però non avrebbero gradito la nuova sistemazione, da qui i disordini nel centro di accoglienza di Romitello, dove all’arrivo dei carabinieri, intervenuti per sedare gli animi, la protesta si è inasprita. Calci e pugni sono stati sferrati dai due nigeriani contro il responsabile della struttura finito in ospedale con lievi lesioni al polso e alla spalla destra. Anche due carabinieri sono stati aggrediti fisicamente tanto da dovere ricorrere alle cure mediche dei sanitari del Pronto Soccorso, con lesioni giudicate guaribili tra i 5 e i 10 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.