Dom. Feb 23rd, 2020

Natale Sicuro, 5 arresti, tre denunce

E’ il risultato di una serie di servizi di controllo del territorio effettuati dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile e delle Stazioni cittadine in occasione del Natale.
Questo piano di sicurezza, disposto dal Comando Provinciale di Palermo, in occasione delle festività, ha lo scopo di potenziare la presenza dell’Arma sul territorio, fornendo una maggiore tutela per i cittadini ed i turisti che hanno deciso di trascorrere le vacanze natalizie nel capoluogo.
A finire in manette in due diverse operazioni, tese al contrasto ai furti in esercizi commerciali, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Palermo, hanno arrestato nella flagranza di reato un uomo ed una donna, che approfittavano della cosa agli acquisti.
Nel primo caso E. r., nato a palermo classe 1981, abitante in via Brancaccio, disoccupato, pluripregiudicato, resosi responsabile del furto di nr. 5 occhiali da sole, per un valore di euro 690, in danno dell’attività commerciale Forum, sita in questa via Pecoraino.
Analogamente a finire in manette A. c., nata a palermo classe 1991, residente a Misilmeri, disoccupata, incensurata, domiciliata a Misilmeri in Contrada Maraffa, resasi responsabile del furto di capi di abbigliamento, per un valore di euro 165, in danno dell’attività commerciale “Oviesse”, sita in Corso Calatafimi.
In entrambi gli interventi i Carabinieri delle “gazzelle” del Pronto Intervento hanno recuperata l’intera refurtiva e restituita alle direzioni dei centri commerciali.
Gli arrestati sono stati giudicati con il rito direttissimo, pertanto rimessi in libertà.
A Palermo, i Carabinieri della Stazione – Centro, hanno dato esecuzione ad ordinanza di custodia cautelare, emessa dalla locale Procura della Repubblica – Ufficio di Sorveglianza, a carico di: PATRICOLO Pietro, nato a Palermo il classe 1962, in atto sottoposto agli arresti domiciliari.
Il prevenuto nonostante sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per il reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” veniva più volte segnalato dagli stessi Carabinieri, per la violazione degli obblighi relativi alla misura cui era sottoposto.
Al termine delle formalità di rito l’arrestato veniva tradotto presso la casa circondariale “Ucciardone” a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Sulla SS 189 km 7+200, la pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Lercara Friddi, , fermavano e controllavano l’autovettura Chevrolet Matiz condotta da RICOTTA Carmelo, nato a Mussomeli (Cl) classe 1985, ivi residente, operaio, con a bordo PIAZZA Salvatore, nato a Mussomeli (Cl) classe 1983, residente ad Albenga (SV), carpentiere, entrambi volti noti alle forze dell’ordine.
A seguito di perquisizione personale e veicolare, i militari operanti rinvenivano nella loro disponibilità grammi 200,00 (duecento) di sostanza stupefacente, verosimilmente del tipo “hashish”, sottoposta a sequestro.
I due arrestati venivano pertanto tratti in arresto, tradotti presso il Tribunale di Termini Imerese (pa), per il giudizio direttissimo. Per entrambi dopo la convalida, sono stai richiesti i termini a difesa, udienza fissata per il prossimo 21 gennaio. Pertanto RICOTTA Carmelo è stato rimesso in libertà , mentre per PIAZZA Salvatore è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari.
Nel corso di un altro servizio, a Lercara Friddi (pa), in via San Francesco d’Assisi, la “gazzella del Nucleo Radiomobile deferivano in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria, P. i. nato a palermo classe 1990, residente a Lercara Friddi, disoccupato, in quanto veniva sorpreso alla guida del veicolo Fiat Punto, mentre esponeva un contrassegno assicurativo completamente falso, consistente in una fotocopia a colori.
A Palermo, in via Leonardo Da Vinci presso il centro commerciale “Oviesse”, è stata bloccata una donna D. r., classe 1975, sorpresa a rubare capi di abbigliamento appena trafugati dagli scaffali, pertanto deferita in stato di libertà per il reato di furto aggravato.
Nella decorsa nottata, verso le 02,50 in Via Stefano Turr, la pattuglia dei Carabinieri a seguito di controllo a mezzo etilometro, sorprendeva una donna I. g., classe 1991, in stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di sostanze alcoliche, pertanto deferita in stato di libertà.

IMG_5436.JPG

IMG_5437.JPG

IMG_5438.JPG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.