Oggi l’autopsia sul cadavere di Rosaria Simonetta

Verrà eseguita oggi l’autopsia sul cadavere di Rosaria Simonetta, 55 anni, la donna trovata morta due giorni fa nella sua casa di Carini al primo piano di una palazzina in via Palermo. L’esame autoptico al Policlinico dopo l’affidamento dell’incarico al medico legale da parte del pm Sergio De Montis che coordina l’inchiesta. Tanti i punti oscuri, infatti non è stato ancora accertato se si tratti di omicidio e sarà proprio l’autopsia a fare un po’ di chiarezza sul caso.

Da una prima ispezione cadaverica non sono ci sono segni di violenza evidenti sul corpo della donna che è stato trovata con una calza di nylon attorno al collo. Nell’abitazione non ci sono segni di effrazione e in casa non mancherebbe nulla.

Rosaria Simonetta conduceva una vita semplice, separata dal marito da anni era depressa. Secondo quanto raccolto dagli inquirenti la donna non aveva particolari problemi con nessuno e se di omicidio dovesse trattarsi la vittima avrebbe aperto la porta di casa ad una persona che conosceva molto bene, dato che non sono stati trovati segni di effrazione.

Ieri sono stati sentiti parenti, conoscenti e vicini di casa, ma non sarebbero emerse grandi novità.

L’inchiesta è aperta, si attendono sviluppi nelle prossime ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.