Nuovo mandamento, ecco tutte le condanne

Ecco tutti i nomi degli imputati e le rispettive sorti processuali decise dal giudice per le indagini preliminari Gioacchino Scaduto: Antonino Sciortino (assolto), Salvatore Mulè (18 anni), Giuseppe Speciale (8 anni), Francesco Lo Cascio (20 anni, per lui la Procura aveva chiesto l’ergastolo per omicidio), Giuseppe Lo Voi (19 anni e due mesi), Giuseppe Marfia (12 anni), Francesco Matranga (10 anni), Giuseppe Micalizzi (5 anni), Francesco Vassallo (10 anni e 10 mesi), Salvatore Tocco (2 anni e 4 mesi), Vincenzo Madonia (12 anni), Christian Madonia (assolto), Antonio Badagliacca (assolto), Davide Buffa (assolto), Francesco Sorrentino (assolto), Salvatore Romano (10 anni e 8 mesi), Santo Porpora (8 anni), Domenico Billeci (10 anni e 8 mesi), Carmelo La Ciura (15 anni e 4 mesi), Onofrio Buzzetta (assolto), Vincenzo La Corte (assolto, era assistito dagli avvocati Antonio Di Lorenzo, Nino Caleca, Roberto Mangano e Filippo Liberto), Ignazio Grimaudo (assolto), Giovanni Rusticano (9 anni e 4 mesi), Salvatore Lombardo (8 anni), Giacomo Maniaci (assolto), Giuseppe Abbate (8 anni), Antonino Giambrone (8 anni), Angelo Cangialosi (6 anni e 8 mesi), Giacomo Tinervia (assolto), Sergio Damiani (assolto), Calogero Caruso (8 anni), Antonino Lombardo (assolto), Santo Abbate (assolto), Francesco Abbate (assolto), Vincenzo Giuseppe Cucchiara (assolto), Vito Donato (assolto), Salvatore Prestigiacomo (6 anni e 8 mesi), Raimondo Liotta (assolto), Rosario Parrino (assolto), Giovanni Longo (3 anni e 4 mesi), Sebastiano Bussa (3 anni), Francesco Gallo (sei mesi), Giovanni Gerardo Ramacca (8 mesi), Giovanni Battaglia e Vincenzo Battaglia (assolti, erano difesi dall’avvocato Claudio Gallina Montana), Giovanni Cannella (assolto, era difeso dall’avvocato Ermanno Zancla), Baldassarre Di Maggio (7 anni e 10 mesi), Pietro Ficarotta (7 anni e 10 mesi), Gaspare Lo Cascio (assolto), Salvatore Voi (2 anni e 4 mesi), Giuseppe Mulè (10 anni e due mesi), Vincenzo Mulè (4 mesi di arresto con sospensione condizionale della pena, Antonino Parrino (assolto, difeso dall’avvocato Antonio Di Lorenzo), Demetrio Schirò (4 mesi di reclusione), Sebastiano Spica (assolto).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.