Coltivavano droga in casa, marito e moglie denunciati . Trovato pure materiale pedopornografico VIDEO

Diffondi la notizia

La Polizia di Stato ha denunciato una coppia di giovani coniugi insospettabili, 34enne lui, 31enne lei, residenti a Carini.

Le indagini effettuate dal commissariato palermitano di San Lorenzo, hanno portato gli investigatori all’interno di una villetta alla periferia del paese, dove gli agenti hanno scoperto in una “dependance”, alcune piante di marijuana, interrate in vasi, altre essiccate e ancora sostanze stupefacenti conservate in contenitori di vetro e, addirittura, in un biberon.

La coltivazione domestica era stata allestita in una stanza munita di sistemi di illuminazione e ventilazione, tali da creare il microclima adatto alla crescita delle piante. Sia la sostanza stupefacente che gli strumenti rinvenuti sono stati posti sotto sequestro. Oltre alla marijuana, i poliziotti hanno notato la presenza di alcuni computer accesi. All’interno di uno di essi, gli agenti hanno trovato alcuni video di natura pedo-pornografica. Per ulteritori accertamenti, sono stati sequestrati cinque computer, undici hard disk e dei monitor .

Come spesso accade in questi casi, la produzione in proprio di sostanze stupefacenti, si accompagna al reato di furto di energia elettrica per non far registrare gli elevati consumi. I tecnici dell’Enel intervenuti sul posto hanno accertato l’allaccio abusivo.

I due coniugi sono stati denunciati per coltivazione di sostanza stupefacente e furto di energia elettrica. L’uomo invece deve pure rispondere del reato di possesso di materiale pedopornografico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.