Gio. Apr 2nd, 2020

Capaci. Emergenza rifiuti, il Comune affiderà il servizio ad una ditta esterna

Capaci è diventata una discarica a cielo aperto, l’Ato rifiuti invia soltanto un autocompattatore ed una volta a settimana, il lunedì. Qualche cittadino ha pure gettato –per provocazione- dei sacchetti della spazzatura davanti al palazzo comunale. Una situazione che accomuna tutti i paesi che fanno parte dell’Ato 1, dove tonnellate e tonnellate di immondizia hanno preso il posto delle arterie stradali. L’amministrazione di Capaci, forte di un parere –anche se ancora verbale- dell’ASP6 che dichiarerebbe l’emergenza igenico sanitaria, ricorrerà già da domani all’ex articolo 191, affidando il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti ad una ditta esterna al fine di ripulire il paese. Il vicesindaco Roberto Tarallo, è irritato dall’ennesima situazione di emergenza, si dice comprensivo nei confronti dei cittadini che pagano le tasse a fronte di un servizio inadeguato e ma allo stesso tempo invita al rispetto dell’ordinanza che regola il conferimento dei rifiuti
INTERVISTA NEL TG…

3 thoughts on “Capaci. Emergenza rifiuti, il Comune affiderà il servizio ad una ditta esterna

  1. L’amministrazione …la smetta di giocare … applichi la legge è avvii immediatamente una seria differenziata porta a porta… istituisce le isole ecologiche e immediatamente vieti il conferimento del l’umido insieme allo RSU attivando gli sgravi fiscali massimi possibili per chi pratiche il compostaggio domestico!

    Qui i danni per l’economia del paese sono incalcolabili e le responsabilità gravissime!

  2. faccia il sindaco che protegge i suoi concittadini,come facevano i suoi predecessori negli anni 80 che tutto questo non succedeva

  3. La situazione è ben più grave! Ho avvistato personalmente ratti nelle numerose discariche specie quella sita in corso isola delle femmine. I cattivi odori provenienti da queste piazzole disturbano pure i nostri figli che sono impossibilitati a giocare anche all’aria aperta. Qui si sta a temporeggiare giocando con la salute dei cittadini. Non capisco perché ancora non intervengono le autorità per rimediare a questa situazione di emergenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.