CAMILLO ODDO CHIEDE CANCELLAZIONE NORMA-VERGOGNA “BENI CONFISCATI ALLA MAFIA”

Diffondi la notizia

“Il presidente della Regione e il presidente dell’Ars intervengano presso il presidente della Repubblica e il parlamento nazionale per chiedere la cancellazione della norma-vergogna, introdotta nella finanziaria nazionale, che prevede la possibilità di vendere i beni che sono stati confiscati alla criminalità organizzata”. Lo prevede un ordine del giorno presentato all’Assemblea Regionale Siciliana da Camillo Oddo, deputato regionale del Partito Democratico e vicepresidente dell’Ars.
“Questa norma – aggiunge – inserita nella Finanziaria attualmente in discussione al parlamento nazionale, sarebbe uno schiaffo per la Sicilia: sia perché i beni potrebbero tornare in possesso della criminalità sia perché la Sicilia, che paga il prezzo più alto dell’oppressione mafiosa, vedrebbe dirottato altrove il ricavato dell’eventuale vendita dei beni. Mi auguro – conclude Oddo – che l’ordine del giorno sia approvato a larghissima maggioranza dall’Ars così come è avvenuto nei mesi scorsi, quando la legge regionale sulle norme antimafia è stata approvata ad unanimità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.