M5S Ars: “Analisi cliniche per pochi, si va verso la sanità per ricchi? Non lo consentiremo”.


Oggi parecchi laboratori di analisi erano pressoché vuoti. Tantissimi pazienti hanno preferito rimandare le analisi cliniche programmate perché altrimenti avrebbero dovuto pagare di tasca propria gli esami pur non avendone la possibilità visto che tantissimi laboratori hanno esaurito il budget a disposizione per gli esami in convenzione. Ci avviciniamo sempre più rapidamente verso una sanità appannaggio dei soli benestanti e questo, oltre a essere intollerabile, è anche anticostituzionale, visto che la Costituzione tutela la salute come fondamentale diritto del cittadino. Noi non lo permetteremo”.
Lo affermano il capogruppo del M5S all’Ars Antonio De Luca e il deputato Carlo Gilistro, entrambi componenti della commissione Salute di palazzo dei Normanni.
Non possono essere i cittadini – dicono i due deputati – a pagare i buchi della sanità: con i laboratori d’analisi si deve cercare il dialogo e non lo scontro. Bisogna ascoltarli ed evitare la paralisi del settore. Il governo regionale dovrebbe incentivare la buona pratica della prevenzione e non impedire ai meno abbienti di praticarla, costringendoli a pagare di tasca propria prestazioni indispensabili per tutelare la propria salute. Tra l’altro una patologia non curata per tempo finisce per gravare molto più sui bilanci pubblici che qualsiasi attività di prevenzione”. 
Nonostante le dichiarazioni di facciata del governo Schifani – conclude Antonio De Luca – la Sicilia continua la sua triste corsa in direzione diametralmente opposta a quello sviluppo a cui i cittadini hanno diritto e che invece questo governo regionale miope e succube di Roma nega con i fatti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy