Emergenza Rifiuti, domani la conferenza di servizi alla Regione per trovare soluzione

E’ stata convocata per domani la conferenza di servizio al dipartimento regionale dei rifiuti per trovare una soluzione all’emergenza esplosa in una ventina di comuni del palermitano che non possono più conferire l’indifferenziato nella discarica di Trapani. Attorno al tavolo ci saranno i responsabili dell’assessorato regionale, i sindaci, i rappresentati della Rap che gestisce la discarica di Bellolampo e quelli della città metropolitana.

Dopo lo stop all’impianto di Trapani e quello dell’impianto di Siculiana, la soluzione potrebbe essere quella di portare la
spazzatura a Bellolampo, ma al momento il sindaco Roberto Lagalla, non avrebbe alcuna intenzione di firmare l’ordinanza necessaria.

Al momento la situazione è in fase di stallo. Lo scarsa settimana i sindaci, tra gli altri, di Carini, Terrasini, Cinisi, Altofonte,
Trappeto, Belmonte Mezzagno e Capaci hanno deciso di recarsi ancora una volta personalmente alla presidenza della Regione per chiedere una soluzione immediata vista la “grave emergenza sanitaria”. “Sappiamo bene – afferma il sindaco di Carini Giovì Monteleone – che l’assessore regionale Roberto Di Mauro si è insediato da alcuni giorni, ma a noi sindaci rimane il problema dei rifiuti non raccolti da un mese, con i conseguenti problemi di carattere igienico sanitario».

Intanto i sindacati sono sul piede di guerra evidenziando i ritardi della Regione sulla consegna della settima vasca di Bellolampo: “Manca un piano di autosufficienza impiantistica regionale” dicono le sigle sindacali ribadiscono il “No ad ulteriori abbancamenti di rifiuti a Bellolampo in assenza di chiara individuazione di chi dovrà sostenere i costi aggiuntivi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy