Montelepre, nonna Crocifissa Iacona ha spento 100 candeline

Ha spento 100 candeline nonna Crocifissa Iacona ed è stata festa grande per lei e la sua famiglia. Nata e cresciuta a Montelepre il 5 settembre del 1922, in questo secolo di storia i suoi occhi ne hanno davvero visto tante, dagli stenti delle due guerre mondiali,  alla paura per lo stato di assedio militare durante il  banditismo,  al terrore dei giorni nostri per il covid e la guerra tra Russia ed Ucraina.  A 17 anni conobbe quello che poi diventò suo marito Salvatore Plano da cui ebbe 7 figli:  Giovanni,   Arianna , Giovanna , Giusy,  Provvidenza,  Antonina  e Francesco. Due di loro purtroppo non ci sono più. Oggi, ancora lucida ed arzilla, ha festeggiato il suo compleanno circondata dall’affetto dei figli che continuano a turnarsi per assisterla e,  dei nipoti Carmelo, Daniela, Gabriella, Margherita, Letizia, Marianna, Maria, Alberto, Salvatore, Francesco e Alexandro. A portarle gli omaggi del comune anche il sindaco di Montelepre Giuseppe Terranova che le ha consegnato una targa e dei fiori. Quando i nipoti  chiedono a nonna Crocifissa quale sia il segreto per arrivare  a 100 anni,  lei risponde che sebbene abbia vissuto duramente ed abbia perso due figli e il marito, lei ringrazia Dio ogni giorno per il dono della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy