Terrasini, operazione ecologica nel santuario della Madonna di Trapani

In previsione del pellegrinaggio del “Miglio”,  il sindaco di Terrasini Giosuè Maniaci e tanti volontari, questa mattina si sono dedicati alla pulizia e manutenzione del luogo di fede caro a tutti i terrasinesi. Il santuario mariano in cui si venera il simulacro scolpito in marmo della Madonna di Trapani, sorge ad un miglio esatto da Terrasini. Una chiesetta sorta anticamente per consentire ai pellegrini che si dirigevano da Palermo per giungere al Santuario dell’Annunziata, di effettuare una sosta di riposo e preghiera. La chiesa venne fatta costruire verso la fine dell’800 da Saverio Madonna e aveva due cappelle: una in direzione del mare e una in direzione della montagna (quella in direzione del mare è stata demolita per costruire un tratto autostradale). Sin dal suo sorgere, la chiesetta è stata sempre meta di pellegrinaggi da parte dei fedeli in particolare dei terrasinesi che il 14 agosto, dalle 5 del mattino, si recano in processione con le candele al Santuario per venerare la Madonna di Trapani, dalla quale si sentono particolarmente protetti. Poiché il Santuario è di fronte l’autostrada Palermo – Mazara del Vallo, gli automobilisti chiedono la protezione della Madonna che li guidi nel loro viaggio. Data la numerose affluenza dei pellegrini e fedeli, il 25 marzo del 1994, l’Arcivescovo Salvatore Cassisa elevò la chiesetta a Santuario mariano, inaugurandolo poi il 14 agosto dello stesso anno. Lo stesso Arcivescovo nel 1983 aveva indulgenziato la preghiera composta dall’Arciprete Speciale e nell’89 aveva benedetto e inaugurato un monumento all’Immacolata nel terreno attiguo. “Voglio ringraziare di vero cuore tutti gli amici presenti stamattina nonostante il caldo e il periodo estivo – dice il sindaco Giosuè Maniaci – ma ormai stare insieme il sabato mattina per dedicare del tempo al paese è una vera festa. Ringrazio anche le ditte Trentacoste e Ventimiglia che nei prossimi giorni effettueranno dei piccoli lavori edili di manutenzione e, l’amico Carlo Manzella che quotidianamente si prende cura di questo luogo sacro importante per la nostra comunità. Andiamo avanti con le nostre tradizioni e – conclude il sindaco di Terrasini – appuntamento al 14 agosto per il pellegrinaggio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy