Terrasini, dal 30 agosto al 1° settembre Tiatru Festival a Palazzo d’Aumale

Il Tiatru Festival, manifestazione di teatro, musica, danza e spettacolo, è ideato e diretto da Lorenzo Randazzo, Dott. in Teatro, Cinema e Spettacolo Multimediale presso l’Università di Palermo e attore professionista diplomato alla scuola del Teatro Biondo Stabile di Palermo, per celebrare la cultura teatrale siciliana, affondando le radici nel patrimonio storico e tradizionale siciliano, con uno sguardo rivolto alla scena contemporanea, e con l’intento di recuperare e valorizzare l’identità siciliana mediante il linguaggio teatrale.

La festa riguarderà il teatro in tutte le sue forme espressive con la finalità non solo di intrattenere e divertire, ma anche di educare alla visione critica della messinscena e di riflettere sui temi dell’attualità. Il Festival vuole rappresentare, attraverso l’arte teatrale, la celebrazione della comunità, della socialità, dell’uguaglianza e dello stare insieme; un’usanza antica e rituale del teatro.

Il Festival si svolgerà a Terrasini il 30, il 31 agosto e l’1 settembre 2022, nelle diverse cornici di Palazzo D’Aumale, della via G. Di Stefano (angolo piazzetta Titì Consiglio) e del sagrato della chiesa a Piazza Duomo.

Il Festival è organizzato dall’Associazione culturale Arte & Tradizione ed è patrocinato dall’Assessorato allo spettacolo del Comune di Terrasini.

Nella prima giornata di martedì 30 agosto, alle 18.30 al Palazzo d’Aumale, si terrà la “Retrospettiva del teatro di Salvo Licata. La parola, le storie, la pratica teatrale”, importante appuntamento di approfondimento sulla drammaturgia di Licata, drammaturgo, giornalista e poeta palermitano, animatore e fondatore della scena contemporanea palermitana. Interverranno la figlia Costanza Licata, presidente dell’Associazione “Gli amici di Salvo Licata”, il direttore artistico Dott. Lorenzo Randazzo, la Phd Dott.ssa Chiara Pasanisi, la dott.ssa Diletta Molinelli e altri ospiti. Durante la retrospettiva saranno proiettate le video testimonianze degli attori Salvo Piparo, Paride Benassai e di altri attori che hanno lavorato con il drammaturgo palermitano. Verranno ricordati e omaggiati, inoltre, gli attori Gigi Burruano e Giorgio Li Bassi, protagonisti indiscussi del teatro di Salvo Licata. Le letture sceniche saranno a cura dell’attrice Benni Aiello.

Il secondo giorno, mercoledi 31 agosto alle 21:30 in via G. Di Stefano (angolo piazzetta Titì Consiglio) andrà in scena lo spettacolo “Conta Canta Cunta Storie di ieri e di oggi”, scritto e diretto da Lorenzo Randazzo e interpretato da Nunzia Lo Presti, con la partecipazione del musicista Diego Sammartino e della danzatrice Alessandra De Francisci. Lo spettacolo tratterà della storia e del repertorio dei più celebri cantastorie siciliani, che girovagavano di paese in paese per divulgare conoscenza e per intrattenere il popolo, con l’incursione di storie contemporanee, scritte dagli attori, che verranno “cuntate”.

Il terzo giorno, giovedì 1 settembre, alle ore 23:00 sul sagrato della Chiesa Maria Santissima delle Grazie in Piazza Duomo Terrasini, si terrà l’azione scenica “La notte delle luci”, inserito nella tradizione terrasinese in ricordo dello scampato pericolo in seguito al terremoto del 1° settembre 1726 e tramandato dai terrasinesi con l’accensione di candele davanti la porta delle proprie abitazioni, con le preghiere alla Madonna e lo scampanio della mezzanotte. L’azione ripercorrerà la tradizionale storia con l’inserimento di dialoghi inventati e letture tratte da testi classici. L’azione scenica verrà interpretata da Lorenzo Randazzo, Nunzia Lo Presti, Nicolò La Rosa, Benni Aiello e dalla danzatrice Alessandra De Francisci.

Il direttore artistico Lorenzo Randazzo dichiara:” Sono molto soddisfatto e onorato della programmazione della seconda edizione del Tiatru Festival, l’anno scorso è stato un grande successo di pubblico. Ringrazio ancora il Comune di Terrasini, in particolare l’Assessore Vincenzo Cusumano per aver creduto in questo progetto di festival teatrale siciliano che ha l’obiettivo di diventare una tappa fissa nel panorama delle iniziative del Comune e della Regione Siciliana per accogliere le giovani compagnie siciliane, che spesso non trovano spazio altrove, e per ricordare, attraverso lo studio e la ricerca, autori siciliani del passato, ancora oggi attualissimi. Solo partendo dalle nostre radici possiamo capire verso dove stiamo andando. Il teatro racconta la nostra vita e attraverso di esso è possibile rifletterne e analizzarne l’evoluzione, sia individuale che collettiva.” Vi aspettiamo a Terrasini per assistere agli spettacoli e per partecipare attivamente al rito collettivo del teatro. Viva u Tiatru Festival”                                                                                             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy