Montelepre, a fuoco le montagne che circondano il paese

A fuoco le montagne che circondano Montelepre. Tre i roghi divampati contemporaneamente nella giornata di ieri in diversi punti del territorio, rendendo l’aria irrespirabile e riducendo in cenere macchia mediterranea, colture ed arbusti. In alcuni casi le fiamme hanno pure minacciato delle abitazioni.

Secondo gli accertamenti dei carabinieri della locale stazione che hanno allertato e supportato  i soccorsi, sebbene la dubbia temporalità abbia fatto dapprima ipotizzare una possibile matrice dolosa, i roghi sarebbero stati accidentali.

Il primo incendio ha colpito la località Pinnata nei pressi di via Vittorio Emanuele, subito dopo alte lingue di fuoco si sono alzate al bivio di Carini mentre un altro rogo ha interessato contrada Calcerame. Sul posto dapprima sono intervenuti i volontari della protezione civile  dell’associazione assistenza e volontariato solidale di Montelepre, poi coadiuvati dai colleghi di Terrasini e della centrale operativa regionale, dalle squadre antincendio del corpo forestale e dai vigili del fuoco.

È stato necessario l’utilizzo di due elicotteri per riuscire a domare le fiamme divampate in contrada Filiera e a Calcerame dove alcuni uliveti hanno rischiato la distruzione. In contrada Cozzovite, nelle adiacenze della strada provinciale 40 che collega Montelepre a Carini, le fiamme che minacciavano alcune abitazioni civili sono state spente dalla protezione civile locale, mentre gli uomini della forestale e gli elicotteri di vigili del fuoco hanno salvato il boschetto privato. L’impegno è proseguito in territorio di Carini per spegnere e bonificare un ulteriore fronte di fuoco che poteva minacciare la vicina area boschiva. Infine sempre in località Cozzo Vite i volontari sono intervenuti per fermare una ripresa di incendio che stava interessando un albero di carrubo.

“Ringrazio Antonio, Gioacchino, e gli altri volontari della Protezione Civile locale, le squadre antincendio, i vigili del fuoco e i carabinieri per l’impegno e la dedizione con cui sono intervenuti per scongiurare il peggio – dice il sindaco di Montelepre Giuseppe Terranova- approfitto dell’occasione per invitare tutti alla pulizia dei terreni, come prescritto dall’Ordinanza Sindacale emanata il 14 maggio scorso. Invito inoltre i cittadini in caso di minimo accenno di rogo ad allertare il comune che è dotato di modulo antincendio, o la Forestale o i Vigili del fuoco al 115”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy