Carini, in stato di agitazione i lavoratori Temporary: salta raccolta rifiuti

Ieri e l’altro ieri non sono stati raccolti i Rifiuti, Plastica, Organico, e oggi, in alcune zone , Vetro e Metalli.

Un disservizio causato dall’astensione dal lavoro degli operai interinali della Temporary, che denunciano di non aver ancora percepito lo stipendio di Febbraio e di essere discriminati rispetto ai loro colleghi della Senesi e dell’Ecoburgus che, invece, l’hanno già percepito.

“Con grandi sacrifici- dice il sindaco di Carini Giovi Monteleone – l’Amministrazione Comunale corrisponde puntualmente i canoni dovuti alla ditta su presentazione dello stato di avanzamento del servizio e comprendendo le ragioni dei lavoratori riteniamo però che non sia accettabile mettere in ginocchio la città e i carinesi, per la non puntuale ritardata corresponsione dello stipendio da parte della ditta. Non è accettabile prosegue il primo cittadino – che si invii un giorno prima la comunicazione di un’assemblea contravvenendo alle norme che regolano lo svolgimento di servizi essenziali. Tra l’altro impedendo anche la comunicazione tempestiva del disservizio che è scaturito dalla protesta”.

Al riguardo la prefettura ha inviato una nota alla commissione garanzia di Roma per l’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, per adottare i provvedimenti consequenziali e stigmatizzando la cattiva condotta sindacale e la modalità di astensione dal lavoro non conforme alle procedure di regolamentazione del diritto di sciopero, perché si è svolta senza adeguato preavviso.

“Comprendiamo il disagio dei lavoratori interinali che percepiscono gli stipendi con ritardi di 15 gg – aggiunge Monteleone – ma questo non si può ripercuotere su un servizio essenziale che riguarda la vita quotidiana dei cittadini e la vivibilità e l’igiene del territorio. Chiaramente stiamo cercando di avviare tutte le misure di sollecitazione verso tutti i soggetti coinvolti, per risolvere al più presto l’impasse e seppure a macchia di leopardo, il servizio di raccolta ha funzionato. Come Amministrazione Comunale abbiamo dato mandato alla direzione dell’esecuzione dell’appalto di applicare le penali previste nel capitolato di appalto e stiamo valutando di denunciare l’interruzione di pubblico servizio. Inoltre convocheremo l’amministrazione dell’ATI SENESI e le parti in causa – conclude il sindaco di Carini – per evitare che il perdurare di questa situazione conflittuale possa pregiudicare il servizio di raccolta con l’approssimarsi della stagione estiva”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy