Giardinello, si avvelena la campagna elettorale: De Luca pronto a denunciare i “diffamatori”

Mentre entra nel vivo la campagna elettorale per le amministrative di fine primavera, a Giardinello cominciano ad emergere pure veleni che rischiano di inasprire i toni della competizione che vede contrapporre tre candidati a sindaco: l’uscente Antonio De Luca, Giovanni Geloso e Gianni Polizzi.  A mettere le mani avanti per porre fine a dicerie infondate che qualcuno starebbe mettendo artatamente in giro,  è il sindaco uscente Antonio De Luca contro il quale sarebbe stata avviata un’azione denigratoria e diffamatoria.”A pesare più di ogni altra cosa – come lui stesso scrive in una nota – è il fatto che si sia diffusa la voce che, durante la mia amministrazione mi sia aumentato lo stipendio, senza specificare di quanto”. Da qui l’invio di tutte le buste paghe dal 2018 ad oggi alla nostra redazione, per smentire le lingue biforcute che lo additerebbero di essersi raddoppiato lo stipendio. Ebbene da un’analisi dei documenti ricevuti, il sindaco De Luca dal suo insediamento ha percepito mensilmente buste paghe nette che dalle 480 euro iniziali, sono variate ad un massimo di 529 euro nell’ultimo anno. “Mi dispiace dover puntualizzare tutto questo – dice il primo cittadino di Giardinello – ma devo tutelare la mia persona e la mia attività politica, tant’è che sono pronto ad adire per le vie legali qualora non si mettesse fine a questa vergognosa pratica di fare politica. Cittadini, diffidate sempre da chi cerca di erigere se stesso, denigrando gli altri. E prima di credere alle fandonie che strategicamente vengono messe in giro, documentatevi e non permettete a chi in questo momento gira per le vostre case per chiedere il sostegno elettorale, di farsi propaganda diffamando me con illazioni infondate”.  Il sindaco di Giardinello evidenzia che in campagna elettorale si dovrebbero fornire idee e programmi per il futuro del paese e non diffamare gli altri avvelenando il clima.  “Il mio stipendio da sindaco è di appena 529 euro mensili – ribadisce Antonio De Luca- respingo a tal proposito ogni insinuazione o bugia che può essere smentita dai documenti esposti all’albo pretorio o, consultabili online attraverso il sito web del comune di Giardinello. Pertanto invito tutti i cittadini a documentarsi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy