Terrasini, commemorato Paolo La Rosa, il 21 enne di Cinisi barbaramente ucciso 2 anni fa (Video)

E’ preoccupata Loredana Zerbo, la mamma di Paolo La Rosa, il 21enne di Cinisi ucciso a coltellate per futili motivi all’uscita di una discoteca di Terrasini nella notte tra il 23 e il 24 febbraio del 2020. Per l’omicidio dietro le sbarre c’è Pietro Alberto Mulè, 21 anni di Camporeale, per cui l’accusa ha chiesto l’ergastolo. La sua sentenza dovrebbe arrivare il 9 marzo e la madre della vittima teme che possa non essere fatta giustizia. Da quella drammatica notte di sangue, sono già passati due anni e ieri, nel giorno del secondo anniversario della sua morte, la famiglia e gli amici di Paolo sono tornati in piazza Titì Consiglio, luogo dell’assassinio, per commemorarlo.  Istituzioni, associazioni, movimenti e semplici cittadini hanno atteso il loro arrivo per unirsi nel ricordo della giovane vita spezzata dalla violenza.  La manifestazione è stata preceduta da una messa celebrata in Chiesa Madre da don Pietro D’Aleo, zio di Paolo La Rosa, a cui hanno preso parte i sindaci di Terrasini e Cinisi, Giosuè Maniaci e Giangiacomo Palazzolo. Al termine della funzione religiosa, un nutrito corteo con lumini accesi si è mosso verso il luogo del delitto, dove sono stati esposti i tanti cartelloni realizzati dalle scolaresche che, in questi due anni sono state coinvolte nell’opera di sensibilizzazione contro la violenza portata avanti dalla famiglia di Paolo.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture