Montelepre, Reset punta il dito contro l’esecutivo: “chieda fondi per potenziare CCR”

 In merito ai progetti da presentare attraverso la SRR per i finanziamenti a valere su Pnrr, il gruppo consiliare Reset di Montelepre si dice stupito che   l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Terranova, abbia chiesto risorse solo per le attrezzature per l’attivazione della tariffa puntuale nell’ambito del progetto redatto dal CONAI per diversi comuni. “Il pnrr – scrive Reset in una nota – è una occasione unica  per efficentare ancora di più il nostro servizio di igiene ambientale, chiediamo per tanto al sindaco di Montelepre di integrare, entro la data di scadenza del bando fissata al 14 febbraio,  la richiesta di finanziamento presso la SRR con il progetto per l’acquisto di compostiere di prossimità e con il progetto di potenziamento del CCR”. Per il gruppo consiliare di opposizione “tali progetti sono già in possesso del comune di Montelepre e, oltre a ridurre sensibilmente i costi in bolletta della Tari ridurrebbero la produzione di tonnellate di rifiuti così come previsto dalla strategia rifiuti zero e dagli obiettivi dell’economia circolare cui anche i fondi del pnrr devono essere destinati. Tanti altri progetti avrebbero potuto essere presentati come l’acquisto di stazioni mobili per la raccolta dei rifiuti nelle aree più esterne o la creazione di un centro di riuso ma avrebbe significato redigere progetti nuovi. Si usino allora almeno quelli di cui  già si dispone. Vogliamo credere – conclude Reset – che il Sindaco, che ha tenuto per sé la delega ai rifiuti. non voglia davvero perdere questa importante occasione per rendere  eccellente il servizio e ridurre i costi della TARI.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture