Carini, recuperato pregevole libro che era stato trafugato dalla Biblioteca Comunale

Faceva parte dei circa 200 libri rubati dalla Biblioteca di Carini nel 1993. È stato recuperato e restituito grazie ad un’indagine condotta dal Nucleo dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale di Udine, in collaborazione con il Nucleo dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale di Palermo. Il Libro era in vendita per circa 3.000€ su catawiki.it.

Si tratta del volume dal titolo, Il Cristiano Istruito nella sua Legge. Ragionamenti Morali, di Paolo Segneri, della Compagnia di Gesù, Stampato a Venezia nel 1687. Il libro fu rubato il 6 gennaio 1993 e nei giorni scorsi è tornato a far parte del Fondo Antico della Biblioteca Francesco Scavo di Carini.

Il Responsabile del Fondo Antico della Biblioteca, dott. Giuseppe Randazzo, ha riconosciuto nel frontespizio del Volume i segni del timbro di possesso e le annotazioni manoscritte del possessore, verosimilmente un cappuccino carinese. L’opera di genere morale e ascetico, scritta da Paolo Segnerio (1624-1694) predicatore gesuita, è giudicata la migliore della sua produzione.

Ci sono altri Volumi che aspettano di essere riconosciuti e tornare alla Biblioteca di Carini, che è dotata di un Fondo Antico costituto da 4 incunaboli, e numerose Cinquecentine, Seicentine, di cui fa parte il volume recuperato, Settecentine e Ottocentine fino al 1830.

Il patrimonio librario della Biblioteca conta circa 45.000 volumi, che si possono consultare il Lunedì, Martedì, Mercoledì mattina dalle 8.00 alle 14.00 e Martedì, Mercoledì, Giovedì Pomeriggio dalle 15.00 alle 19.00 presso la prestigiosa sede della Biblioteca, al Chiostro dei Carmelitani, in Via Rosolino Pilo. 

La Biblioteca, si arricchisce ogni anno grazie ai fondi stanziati dal Ministero dei beni Culturali che eroga 10.000€ per l’acquisto dei nuovi Libri. I titoli dei Volumi acquistati sono suggeriti o richiesti dagli utenti, dai componenti della Consulta Giovanile di Carini, dagli Studenti Universitari che frequentano abitualmente la Biblioteca. Si tratta per lo più di libri di Narrativa Contemporanea, Testi universitari ma anche di Volumi e Libri rari che non sono più in commercio, prevalentemente di carattere storico. Il fondo è anche arricchito da cospicue donazioni di privati che solo lo scorso anno, hanno donato alla Biblioteca circa 400 libri. Un patrimonio di Cultura di cui andar Fieri. V’è da segnalare la possibilità di poter prendere il libro che serve in prestito e consultarlo anche presso l’aula multimediale del Castello aperta a supporto dell’attività della Biblioteca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture