Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

Castellamare del Golfo 2021, resoconto di Rizzo. Dall’emergenza covid alle opere programmate

“I contagi sono in crescita e proprio in questo momento occorre essere molto cauti. Non create occasioni di diffusione del virus festeggiando con assembramenti il nuovo anno in arrivo. Abbiamo sofferto e soffriamo ancora. Facciamo squadra, osserviamo le regole e vacciniamoci tutti. È questo il miglior modo per festeggiare il 2022 che mi auguro possa portarci fuori da questa terribile emergenza sanitaria”. Così il sindaco di Castellammare del Golfo, Nicola Rizzo, ha aperto il suo messaggio di fine anno e di bilancio delle attività svolte rivolto ai cittadini. In segno di speranza ha voluto poi ricordare le cinque castellammaresi che hanno festeggiato nel 2021 cento anni e anche più. Tra queste Caterina Navarra che a gennaio ne compirà 108. Nel suo resoconto Rizzo si è soffermato, oltre che sull’emergenza sanitaria, sulle criticità degli ultimi tempi quali esondazioni, frane e il crollo del ponte sul fiume San Bartolomeo, e poi su importanti opere di cui si parla da tempo a cominciare dalla costruzione del depuratore e dal completamento del potenziamento del porto. Nel primo caso è in fase di definizione la progettazione esecutiva affidata ad un gruppo di progettisti guidato da uno stadio di Alcamo, nel secondo il progetto di completamento del primo lotto di lavori è stato inserito dalla giunta regionale nel Poc, programma operativo complementare 2014/2020. Il sindaco di Castellammare del Golfo ha poi parlato del nuovo ufficio istituito per l’utilizzo dei beni confiscati alla mafia, del finanziamento da un milione e seicentomila euro per la ricostruzione del cavalcavia di Balata di Baida sulla statale 187 demolito oltre 7 anni fa; dei fondi ottenuti per la redazione del Pug, piano urbanistico generale, 45.000 euro; del completamento del parco urbano di villa Olivia al cui interno è stata realizzata una nuova area giochi inclusiva; dell’istituzione del catasto incendi delle aree percorse dal fuoco negli ultimi 13 anni e del concorso di idee per il collegamento pedonale tra piazzale del castello, cala Petrolo e spiaggia Playa. Nicola Rizzo ha poi esternato soddisfazione per la percentuale di raccolta differenziata vicina adesso all’80% quando invece nel 2019 era appena del 29, cioè all’ultimo posto in provincia di Trapani. Infine non potevano mancare i problemi che hanno interessato la statale 187, a ottobre un’altra frana dal costone tufaceo prima del bivio per la spiaggia Playa e poi il crollo del ponte sul fiume san Bartolomeo. “E’ stata già prevista la costruzione di un ponte provvisorio – ha ribadito Nicola Rizzo – e fra qualche giorno si terrà una nuova riunione che fisserà un cronoprogramma per la sua realizzazione”. Il sindaco castellammarese ha chiuso il suo bilancio annuale parlando della progettualità e di opere già finanziate e da appaltare. Ha citato la manutenzione straordinaria della storica palestra Bonanno con 970 mila euro di fondi europei, gli interventi al PalaGalante della scuola Pitrè, la progettazione della copertura dell’Arena delle Rose, la pubblica illuminazione in contrada Tavolatella, la realizzazione di due nuovi pozzi per l’approvvigionamento idrico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.