Alcamo, primo gay pride contro la mancata approvazione del ddl Zan – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

Alcamo, primo gay pride contro la mancata approvazione del ddl Zan

Alcamo si illumina con i colori dell’arcobaleno per il primo gay pride in programma domani, domenica 21 novembre. L’evento organizzato dalle associazioni Un’anima Mille Zampe, Trinart, Nps, Malafimmina, Fiore Daphne e la camera di Valentina, con il  patrocinio del comune di Alcamo, prevede una serie di flash mob e una sfilata per le vie della città per manifestare  contro   la   mancata   approvazione  in Senato del   DDL   ZAN   che  prevedeva l’inasprimento delle pene contro i crimini e le discriminazioni contro omosessuali, transessuali, donne e disabili. Una proposta che ha acceso il dibattito pubblico in Italia e ha esacerbato le divisioni del parlamento e di tutto il mondo politico.

“Da qualche sera – dice l’assessore alla cultura del comune di Alcamo Stefano Alessandra, il castello dei conti di Modica è illuminato con i colori della bandiera arcobaleno, simbolo di speranza e libertà. Un’illuminazione richiesta dagli organizzatori del primo gay pride in citta.

  Il Comune di Alcamo – aggiunge l’assessore ai servizi sociali Mario Viviano –   sostiene tutte le iniziative che pongono

l’attenzione su un tema delicato come quello dei diritti civili e che combattono l’odio in ogni sua forma”.

La manifestazione prenderà il via domani, alle ore 17,00 da Piazza della Repubblica. Il corteo attraverserà via Commendatore Navarra, via Florio, Piazza Bagolino, per concludersi in piazza Ciullo alle 22,30.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.