Trappeto, “Mai più fascismi”: assemblea per chiedere chiusura CasaPound e Forza Nuova – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

Trappeto, “Mai più fascismi”: assemblea per chiedere chiusura CasaPound e Forza Nuova

«Mai più fascismi» è il titolo dell’Assemblea pubblica che si terrà sabato prossimo a Trappeto in piazza Municipio a partire dalle ore 9. L’iniziativa è delle associazioni Il Tarlo e  e Casa Memoria Peppino Impastato per analizzare i fatti che hanno portato all’attacco alla sede nazionale della Cgil a Roma. Ad aver dato la propria adesione alla manifestazione i vertici della Cgil palermitana, l’amministrazione comunale e Rifondazione Comunista di Partinico che si uniscono alla richiesta  di scioglimento delle organizzazioni di matrice neofascista quali CasaPound e Forza Nuova, quest’ultima avente sede anche nel territorio di Trappeto. “Anni di revisionismo storico, di messa in discussione dei valori costituzionali della Resistenza, di delegittimazione delle istituzioni – dice Federica Fuoco, segretaria di Rifondazione Comunista Partinico – anni di “movimenti a-politici” e di organizzazioni politiche “né di destra né di sinistra”, di disinformazione e di attacchi alle forme democratiche di governo in nome di una libertà che sa tanto di individualismo  fino ad arrivare alla delegittimazione delle scienze e dell’istituzione scolastica, ci consegnano oggi un paese in cui, paradossalmente, tutto è lecito, compresi gli attacchi squadristi alle organizzazioni sindacali. Tutto questo – prosegue Federica Fuoco –  ha logorato la coscienza collettiva antifascista – continua la segretaria del PRC – creando il terreno fertile per nuove forme sempre più reazionarie, che nelle pratiche tanto nuove non sono, mascherate da rivendicazioni sociali. L’assalto squadrista alla CGIL – conclude la segretaria del circolo Peppino Impastato di Rifondazione Comunista di Partinico – esige una mobilitazione a tutti i livelli e ci impone di continuare a tenere aperti spazi di confronto democratico e di conflitto sociale per ricostruire memoria e permanenza degli ideali e delle pratiche antifasciste>.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.