Harrison Ford smarrisce carta di credito a Mondello: gli è stata restituita – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

Harrison Ford smarrisce carta di credito a Mondello: gli è stata restituita

Disavventura a lieto fine per la star holliwoodiana, Harrison Ford, in questo periodo a Castellammare del Golfo per girare alcune scene del sequel di Indiana Jones..

L’attore americano, ieri pomeriggio, ha scelto la località balneare di Mondello per trascorrere alcune ore di relax in una suggestiva ed impareggiabile cornice in cui il mare incontra la montagna.

La digressione palermitana dell’attore ha rischiatodi trasformarsi in una brutta esperienza che, fra l’altro, avrebbe certamente alimentato il falso clichèdi una terra bella da vedere ma “pericolosa” da vivere: lo smarrimento della carta di credito.

Nel corso del pomeriggio, un cittadino dall’apprezzabile senso civico si è presentato al Commissariato di P.S. “Mondello” per consegnare agli agenti una carta di credito trovata su strada. Nel giro di alcuni minuti, a seguito di veloci riscontri informatici, i poliziotti sono riusiciti a risalire alle sorprendenti generalità dell’intestatario della carta: Harrison Ford.

Facile capire, per gli agenti, che non si trattasse di una bizzarria informatica e ricollegare lo smarrimento della carta alla presenza dell’attore in città.

I poliziotti del Commissariato di P.S. “Mondello” , in pochi minuti, sono riusciti a scovare “Indiana Jones” in un locale dove l’attore, giunto in incognito a Mondello, aveva cercato di riconquistare la privacy, poco prima violata su strada da alcuni fan che lo avevano riconosciuto.

Quando il dirigente del Commissariato di P.S., insieme a due poliziotti, lo ha raggiunto mostrandogli e restituendogli ciò che gli apparteneva, l’attore ha sorriso, sollevato per il danno scampato e compiaciuto dall’idea di aver conosiuto una terra tanto bella quanto onesta. L’incontro con gli agenti è stato suggellato da una foto ricordo che tutti i protagonisti della vicenda conserveranno gelosamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.