Terrasini, una lapide a perenne memoria dei pescatori Matteo, Vito e Giuseppe Lo Iacono (Video) – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

Terrasini, una lapide a perenne memoria dei pescatori Matteo, Vito e Giuseppe Lo Iacono (Video)

«L’uomo non è fatto per la sconfitta. Un uomo può essere distrutto, ma non sconfitto» . È la frase tratta dal libro “Il vecchio e il mare” di  Ernest Hemingway  incisa sulla lapide scoperta ieri in piazza Scalo a Terrasini, in ricordo e memoria perenne delle vittime del naufragio del motopesca Nuova Iside: Matteo, Vito e Giuseppe Lo Iacono. Una lapide in marmo grigio che ad un anno dalla tragedia avvenuta il 12 maggio al largo di San Vito Lo Capo, rende omaggio alla loro storia di marinai, uomini, padri, compagni, fratelli e figli. La cerimonia è stata preceduta da una messa celebrata all’aperto nello stesso sito da Don Davide Rasa, parroco della Chiesa Maria Santissima della Provvidenza che abbraccia la marineria locale e a cui hanno preso parte, oltre ai familiari, autorità civili e militari. Durante la commovente celebrazione, sia nell’omelia che alla fine, Don Davide Rasa rivolgendosi al sindaco di Terrasini Giosue Maniaci, al vicesindaco di Cinisi Aldo Ruffino e all’Assessore Regionale alla pesca Tony Scilla, li ha invitati a non abbassare la guardia per far sì che venga fatta verità e giustizia su questa tragedia e a non far mai venir meno il sostegno necessario ai familiari delle vittime, mentre ha auspicato che i 4 indagati nell’inchiesta sul naufragio facciano leva sulla propria coscienza e confessino le eventuali responsabilità.

Tra lacrime e commozione è stata poi scoperta la lapide apposta su una parete di Piazza Scalo, luogo di ritrovo della marineria che si affaccia sul porto di Terrasini.

Al termine della cerimonia, bambini e ragazzi, tra cui i 4 figli di Giuseppe Lo Iacono, hanno fatto innalzare verso il cielo dei palloncini colorati con messaggi di amore per il loro papà e per Vito e Matteo, certi che da lassù veglino su di loro come fanno gli angeli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.