Auto in fiamme a Partinico, incendiato magazzino a San Giuseppe Jato – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

Auto in fiamme a Partinico, incendiato magazzino a San Giuseppe Jato

Un incendio nella notte ha danneggiato l’auto del responsabile della Mondialpol Security spa di Partinico, Antonino Pezzano di 51 anni.

La vettura, una Volkswagen Tiguan posteggiata in via Vecchia di Borgetto a Partinico, è stata danneggiata nella parte anteriore. Indagini in corso degli agenti del commissariato di polizia di Partinico per accertare le cause.

Non si esclude che possa essere stato doloso. Sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Partinico che hanno evitato che le fiamme avvolgessero l’intera auto.

“Non ho ricevuto minacce – dice Pezzano – Ancora attendo di sapere se l’incendio è doloso o si sia trattato di un incidente”.

La Mondialpol è una società di vigilanza privata che effettua prevalentemente servizi di custodia e trasporto valori per conto di istituti di credito e non solo. Svolge anche servizi di vigilanza per le attività imprenditoriali e commerciali. Già nel marzo del 2019 la Mondialpol venne presa di mira da piromani che appiccarono il fuoco all’interno dell’autoparco nella sede di contrada Timpanella a due auto alimentate a gpl. Nessun dubbio sul dolo, in quella circostanza, poiché le due autovetture erano posteggiate in due punti diversi del parcheggio.

Un altro incendio ha distrutto nella notte due auto ed un magazzino di vicolo Migliore. L’allarme ai vigili del fuoco è stato lanciato questa notte, intorno alle ore alle 4, da alcuni residenti che avevano sentito un forte boato. L’incendio, presumibilmente doloso, ha completamente distrutto una Fiat Punto ed una Minicar. Il rogo ha danneggiato anche il portone ed il piano terra di una palazzina che sorge all’angolo tra in via Sorce e via degli Orti. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Partinico e i carabinieri della locale stazione, che conducono le indagini. Le due auto erano in uso ad un giovane incensurato, S. C., di San Giuseppe Jato. La palazzina è invece disabitata, ma sembra che venisse utilizzata come deposito. All’interno c’erano anche alcune bombole di gas. L’area di vicolo Migliore è stata transennata dagli operai e dai tecnici del Comune giunti sul posto, insieme al commissario straordinario Salvatore Graziano, per valutare lo stato di agibilità dell’edificio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.