Isola delle Femmine, gli operatori ecologici incrociano le braccia : il comune ha le mani legate

Gli operatori ecologici in servizio nel territorio di Isola delle Femmine, hanno proclamato lo sciopero perché lamentano il mancato pagamento di 2 mensilità da parte della loro azienda, l’Agesp Spa.

La rivendicazione sindacale, chiaramente, riguarda il rapporto lavoratore-azienda.

“Auspichiamo in una rapida ricomposizione del conflitto nell’interesse di tutti – afferma il sindaco Orazio Nevoloso- soprattutto nell’interesse della cittadinanza alla quale va assicurato il servizio di raccolta dei rifiuti che non solo risulta essenziale, ma è divenuto –se possibile- ancora più importante durante l’attuale periodo di pandemia. Il rapporto fra il Comune e l’azienda Agesp Spa, invece, va affrontato su un tavolo diverso – prosegue Nevoloso – che riguarda il rapporto cliente-fornitore regolato da uno specifico contratto di servizio.
Purtroppo, nonostante la volontà di questa Amministrazione di far fronte agli impegni contrattuali nei confronti di Agesp Spa, derivanti dalla gara vinta dall’azienda nel 2016, attualmente non ci sono le condizioni di cassa necessarie per assicurare la continuità dei pagamenti. Continuità che, tengo a sottolineare, questa Amministrazione ha assicurato da ottobre 2020 fino alla data odierna, corrispondendo all’azienda una cifra complessiva vicina al 50% del valore di un intero anno di contratto.
Lo sforzo in tal senso – afferma ancora il primo cittadino- probabilmente non apprezzato fino in fondo dal nostro fornitore, è stato il massimo sostenibile per un Comune come il nostro, che non ha ancora corrisposto lo stipendio di aprile ai propri dipendenti e dove Giunta e Sindaco hanno sospeso le proprie indennità di carica già da due mesi. Chiaramente, stiamo lavorando per assicurare una maggiore continuità delle entrate che consenta all’Ente di superare le attuali criticità e ripristinare quelle condizioni di liquidità idonee per far fronte agli impegni contrattuali in essere. Se i risultati ci daranno ragione, nei prossimi mesi, verosimilmente, potremmo essere nelle condizioni di recuperare il terreno perso in queste settimane.
Confidiamo in un atteggiamento di comprensione e collaborazione da parte di tutti – conclude il sindaco Orazio Nevoloso-per il superamento dell’attuale situazione di difficoltà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy