Distretto socio-sanitario 41, assegnate risorse per i disabili gravi, minori e tirocini inclusivi – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

Distretto socio-sanitario 41, assegnate risorse per i disabili gravi, minori e tirocini inclusivi

Per proseguire l’attività di potenziamento dei servizi sociali, e’ tornato a riunirsi il Comitato dei Sindaci del distretto socio-sanitario 41. La commissione straordinaria del comune di Partinico che rappresenta l’ente capofila, ha convocato i sindaci di Balestrate, Borgetto, Camporeale, Giardinello, Montelepre, Trappeto e, i Commissari dei Comuni di San Giuseppe Jato e di San Cipirello per approvare la rimodulazione del progetto PON /SIA. Così facendo, hanno destinato risorse pari ad €. 130.639,33 all’attivazione dei tirocini inclusivi e alla prosecuzione di tutte le altre attività e dei soggetti interessati fino al prossimo 31 dicembre.

Il comitato dei sindaci ha inoltre preso atto delle risorse integrative erogate dall’ Assessorato Regionale della Famiglia e delle Politiche sociali con D.R.S. n.1664 /2020 che ha assegnato al Distretto Sanitario 41 complessivi €. 65.283,41 per garantire servizi di assistenza ai disabili gravi attraverso l’erogazione di voucher. La relativa ripartizione avverrà con piani individuali stilati dall’ASP e assistenti sociali in sede di unità di valutazione multidisciplinare, in base alle esigenze terapeutiche dei disabili interessati.

Il Comitato dei Sindaci ha anche preso atto delle nuove risorse erogate dall’ Assessorato della Famiglia e delle Politiche sociali che ha assegnato al Distretto Sanitario 41 complessivi €. 209.900,00, per servizi di assistenza ai minori disabili gravi da erogare sempre attraverso voucher. Tali risorse potranno essere destinate anche ai servizi “ASACOM” (assistenza alla comunicazione e linguaggio e trasporto disabili per centri riabilitativi).

Le decisioni approvate dal Comitato dei Sindaci, vanno ancora una volta incontro ai bisogni delle famiglie del territorio ed in particolare a quelli lavorativi, con la prosecuzione fino al 31 dicembre dei “tirocini inclusivi” e con l’attivazione di servizi essenziali quali quelli rivolti all’ assistenza nei confronti dei disabili gravi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.