Partinico, istituzioni, politica e associazionismo ricordano Gigia Cannizzo – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

Partinico, istituzioni, politica e associazionismo ricordano Gigia Cannizzo

E’ vivo il ricordo che la comunità di Partinico conserva dell’ex sindaco Gigia Cannizzo che si è spenta alle prime luci dell’alba di ieri in un ospedale di Roma, all’età di 91 anni. Protagonista di una stagione politica senza precedenti, avendo amministrato la città dal 93 al 99 e quindi nel periodo post-stragista e dell’inchiesta su tangentopoli “Mani Pulite”, ha lasciato il segno nell’intera popolazione, nel mondo politico e nell’associazionismo locale. La sua figura è stata ricordata anche dalla Commissione Straordinari che attualmente, dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose di tutte le cariche elettive, amministra il comune di Partinico, disponendo di listare a lutto tutte le sedi dell’ente locale. “La memoria di Gigia Cannizzo – scrivono in una nota i commissari Concetta Caruso, Isabella Giusto e  Maria Baratta –  è ancora viva  in tutto il territorio e presente nelle opere di alto recupero che ha lasciato  a testimonianza del profondo amore per le alte tradizioni storiche ed artistiche del  Comune di Partinico. Rivolgiamo commosse – conclude la nota –  l’ultimo saluto alla  prima donna che,  con riconosciuto onore, ha svolto l’incarico di  sindaco di Partinico”.
 

“Con  Gigia Cannizzo – scrive invece Antonio Pollara del movimento Rinascita partinicese – perdiamo un’altra figura di rilievo della nostra città. Donna di grande spessore culturale,  simbolo della lotta alla mafia e, da conoscitrice dell’animo partinicese,   sempre  disponibile verso la nostra Comunità con il suo alto senso delle istituzioni ed il profondo attaccamento che nutriva per Partinico. Ci lascia un personaggio che conclude Pollara – ha saputo scrivere una pagina importante della storia politica e culturale della nostra Città”

“Tutta la Sicilia e non solo la comunità di Partinico hanno perso con la scomparsa di Gigia Cannizzo – afferma il sindaco di Palermo Leoluca Orlando – una donna, una attivista, una educatrice, un’amministratrice meravigliosa. Una persona che ha vissuto con passione e intensità per la propria città, per i propri concittadini. Una donna che come poche si è battuta per i diritti di tutti e di tutte, per la legalità e l’ambiente e che ha speso ogni giorno della sua vita per costruire il futuro”.

L’Ex sindaco di Partinico, Giuseppe Di Trapani la ricorda “nel suo recente rammaricarsi per il vuoto sociale, politico ed umano che negli ultimi anni si era prodotto nella sua amata Partinico.  Gigia è stata un sindaco  di livello, un sindaco rivoluzionario che ha messo al primo punto della sua esperienza la cultura, il recupero dei beni culturali ed ha saputo lavorare ad un progetto fondamentale : il recupero della nostra identità, storica, urbanistica, sociale”.  

“Gigia Cannizzo ha operato con grande impegno – dice Maria Teresa Noto presidente locale di Legambiente – portando innovazione, rispetto e recupero dei luoghi, della tradizione e della cultura. Il suo ricordo resterà indelebile”.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.