Castellammare del Golfo, annegamento lavoratori in nero: condannati gestori di un lido – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

Castellammare del Golfo, annegamento lavoratori in nero: condannati gestori di un lido

Il Giudice Monocratico del Tribunale di Marsala Franco Messina ha condannato per omicidio colposo i gestori dello stabilimento balneare «Dies Vacuus»di Castellammare del Golfo Michele Colomba, di 66 anni, e  la moglie Francesca Milazzo, di 58. Per loro la sentenza è di un anno di reclusione, pagamento delle spese processuali e risarcimento danni alle famiglie delle vittime da quantificare davanti al giudice civile,   pena è   sospesa per cinque anni solo per la Milazzo. Il procedimento giudiziario riguarda la morte di un romeno e di un senegalese, annegati il 3 luglio del 2012 nello specchio di mare antistante il loro lido. Entrambi, Tofan Vladimir Vasile, 47 anni, e Seydi Totang, 36 anni, secondo l’accusa, lavoravano in “nero” per i due coniugi, e trovarono la morte mentre, con un pedalò, facevano la spola tra la riva e uno scoglio sul quale stavano realizzando un gazebo da utilizzare nella stagione estiva.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.