Carini, denunciato ambulante abusivo: sequestrate 10 chili di cozze

Vendeva cozze al dettaglio su banchi di fortuna allestiti nei pressi della centralissima piazza Duomo. Fiamme Gialle e Caschi bianchi hanno posto fine al suo commercio abusivo di prodotti ittici. L’ambulante, non aveva titoli rilasciati dal competente Sportello Unico Attività Produttive ed era completamente sconosciuto al fisco. È stato sorpreso mentre esponeva i frutti di mare di cui non è stato in grado di dimostrare con certificazioni la provenienza e la tracciabilità del prodotto pescato.  Il venditore è stato segnalato all’Autorità marittima per violazione della normativa in materia di pesca. E per questo sarà multato con un importo che può variare dai 750 ai 4.500 euro. Un’altra sanzione  arriverà al venditore per aver violato le norme riguardanti il commercio su aree pubbliche del comune di Carini e che potrebbe arrivare ad oltre 1.500 euro.  Infine, per avere esercitato la propria attività in assenza di Scia Sanitaria gli è stata   irrogata un ulteriore sanzione amministrativa sino ad un massimo di € 3.000,00. Il sequestro rientra nell’ambito dei controlli che la locale Tenenza della Guardia di Finanza conduce insieme alla Polizia Municipale di Carini per contrastare l’abusivismo commerciale. I controlli continueranno incessanti anche nei prossimi giorni, non solo a Carini ma anche nei comuni del comprensorio,  al fine di assicurare il rispetto delle misure di sicurezza adottate dall’Autorità governativa nel periodo di emergenza epidemiologica e di garantire la legalità nelle fasi della commercializzazione al dettaglio, soprattutto di generi alimentari, con lo scopo di tutelare la salute dei consumatori e nel contempo salvaguardare i venditori provvisti delle prescritte autorizzazioni che operano in maniera lecita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy