Terrasini, i carabinieri gli chiedono i documenti e lui li aggredisce: arrestato

I carabinieri gli chiedono di esibire i suoi documenti, ma lui si rifiuta e di contro aggredisce i militari impegnati in un controllo   al contrasto della diffusione del contagio da Coronavirus. E’ accaduto a Terrasini in via Bellini, traversa di via Partinico, dove il 24enne incensurato è finito in manette per violenza, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Il giovane sarebbe andato su tutte le furie alla richiesta dei documenti; avrebbe prima solo inveito verbalmente contro i militari per poi passare alle mani. A quel punto è stato bloccato e tratto in arresto. Processato per direttissima, l’arresto è stato convalidato e il giovane rimesso in libertà con l’obbligo di firma alla polizia giudiziari  I due militari, medicati al pronto soccorso dell’ospedale Civico di Partinico,  se la sono cavata  con qualche piccolo graffio e lievi contusioni.

E arriva la solidarietà dell’amministrazione comunale di Terrasini ai Carabinieri della locale stazione.

“Capiamo bene il momento particolare – scrive il sindaco Giosuè Maniaci in una nota – ma non sono giustificabili e tollerabili atteggiamenti aggressivi nei confronti di chi svolge il proprio lavoro nell’interesse della nostra sicurezza. Tali atteggiamenti, oltre a costituire reato, sono fuori da ogni logica e pertanto sono condannati da tutta la nostra comunità. Alle donne e agli uomini dell’Arma dei Carabinieri – conclude il primo cittadino – tutto il nostro sostegno e il nostro plauso per il lavoro svolto”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy