Carini, in manette gli autori di due sparatorie avvenute in pieno centro a giugno e ad agosto (Video)

Durante l’estate si sono resi protagonisti di tre due diverse sparatorie esplose in pieno giorno nel cuore del centro abitato di Carini. Salvatore Zimbardo, 50enne e Giuseppe Amato 40enne, entrambi pregiudicati del luogo, adesso, sono finiti in manette. Alle prime luci dell’alba,  i Carabinieri dell’Arma territoriale hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misure cautelari in carcere, emessa dal G.I.P. di Palermo, su richiesta della locale Procura della Repubblica nei loro confronti. Sulla loro testa pende l’accusa di minaccia aggravata attraverso l’uso di armi nonché per il reato di porto e detenzione illegale di pistola. Le indagini, condotte dai militari della Stazione di Carini insieme al personale della Sezione Operativa della locale Compagnia, hanno consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza nei confronti  Zimbardo ed Amato, ricostruendo le due sparatorie. In particolare, sia nel primo episodio dell’11 giugno scorso, che nel secondo avvenuto il  5 agosto, i due si sarebbero affrontati pubblicamente nel centro storico di Carini e, dopo una accesa lite in strada, alla presenza di più persone, avrebbero esploso diversi colpi di arma da fuoco. Gli episodi, pur non avendo fatto registrare feriti, avevano destato particolare allarme sociale.

play-sharp-fill

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy