Capaci, un’altro contagio da covid-19

NUOVO CASO DI CORONAVIRUS a Capaci. Il contagio riguarda una donna trentenne. Sono già scattate tutte le misure di profilassi del caso da parte dell’ASP di Palermo ed è stata già effettuata la mappatura degli spostamenti, dei luoghi e dei contatti con altre persone avuti dalla signora in questione che, non lavora a Capaci.

Come di consueto, TUTTE le persone con cui la stessa è venuta a contatto, sono già state contattate ed informate.

La donna sta complessivamente bene, si trova ricoverata in ospedale, gode complessivamente di un buon stato di salute.

“L’occasione ci sembra opportuna – dice il sindaco di Capaci Pietro Puccio – per ricordare a tutti che, proprio per avere maggiori chances di essere informati in tempo reale, nel caso in cui si fosse venuti a contatto con una persona positiva al COVID-19, il Governo italiano ha predisposto una specifica app, che si chiama IMMUNI, e che si può scaricare gratuitamente sul proprio cellulare. Si comunica, inoltre, che gli Amministratori comunali e tutti i dipendenti comunali sono stati sottoposti ai test sierologici, nell’ottica di una maggiore e doverosa tutela soprattutto dei cittadini e degli utenti che frequentano quotidianamente gli uffici comunali o entrano in contatto con i dipendenti comunali”.

Il primo cittadino sottolinea ancora che “la battaglia contro il COVID-19 non è ancora finita e non è ancora stata vinta. Con l’autunno, la riapertura delle scuole e l’affollamento anche dei mezzi di trasporto (treni e autobus), i rischi e le insidie aumentano. Si raccomanda il rispetto delle regole più comuni che abbiamo ormai imparato a memoria: obbligo delle mascherine, soprattutto nei locali chiusi e quando si è a stretto contatto fisico con le persone, distanziamento interpersonale, lavaggio frequente delle mani. Torneranno sicuramente altri momenti ed altre occasioni di divertimento, di svago, di vacanza, torneremo tutti ad abbracciarci, a baciarci, a ballare, a tuffarci in mezzo alla folla, a frequentare locali affollati. Occorre un supplemento di pazienza – conclude Puccio – di attenzione e di prudenza, perché un momento di leggerezza o di superficialità sarebbe imperdonabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy