Castellammare del Golfo, turista ferito a cala dell’Uzzo: intervento del soccorso alpino

Nuovo intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano nella riserva dello Zingaro, il quarto dopo la fine del lockdown, per soccorrere un turista laziale di 33 anni che si era procurato la sospetta distorsione del ginocchio nei pressi di cala dell’Uzzo, sul versante di San Vito Lo Capo (Trapani). Due squadre della stazione Palermo-Madonie hanno raggiunto l’uomo a piedi, l’hanno caricato in barella e trasportato a spalla per quasi un chilometro e mezzo fino all’ingresso della riserva dove c’era ad attenderlo un’autoambulanza del 118 che l’ha trasferito all’ospedale di Trapani. Soltanto 24 ore prima il Sass era intervenuto in sinergia con l’Aeronautica Militare per soccorrere una turista campana di 56 anni colta da malore, presumibilmente fibrillazione atriale, a cala della Disa. In questo caso, la donna era stata trasportata a Palermo in elisoccorso, utilizzando il campo sportivo Matranga di Castellammare del Golfo come pista di atterraggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy