Carini, dal 18 al 20 settembre la settimana europea della mobilità

La Settimana Europea della Mobilità, giunta quest’anno alla XIX edizione, è ormai diventata un appuntamento fisso e irrinunciabile per tutte le amministrazioni e per tutti i cittadini che si vogliono impegnare sulla strada della sostenibilità e del miglioramento della qualità della vita delle nostre città. Ogni anno, dal 16 al 22 settembre, migliaia di città e milioni di cittadini europei festeggiano la mobilità sostenibile e lanciano un messaggio di cambiamento e di rinnovamento dei nostri stili di vita.
Quest’anno anche il Comune di Carini aderisce proponendo tre eventi legati alla riflessione sul tema della mobilità ed alla fruizione degli spazi comunali con mobilità ciclopedonale o utilizzando in maniera intensiva il trasporto pubblico per raggiungere le zone chiuse al traffico veicolare privato.
Venerdì 18 settembre al Castello La Grua Talamanca si terrà un convegno dal titolo “Le politiche di mobilità sostenibile: l’inizio d’un nuovo tempo” moderato dal Prof. Giuseppe Salvo, presidente dell’AIIT sezione Sicilia, con gli interventi delle Amministrazioni di Carini, Capaci e Isola coinvolte nell’elaborazione di una proposta progettuale sulla pista ciclabile costiera, dell’arch. Francesco Amato sul tema del rapporto tra recupero ambientale e mobilità ed infine l’esperienza sulla mobilità ciclabile di Antony Passalacqua, Mobility Manager & Cofounder di Mobilita Palermo. Al termine dell’evento nel cortile del castello tutte le associazioni che partecipano alla SETTIMANAEUROPEADELLAMOBILITÀ presenteranno l’attività sociale ed in particolare il loro apporto nel corso dell’evento.
Sabato 19 settembre l’attività sarà concentrata a Carini. L’accoglienza avverrà in Via Ancona (ex pallone e sede dell’Associazione Almoad). Da lì gli intervenuti raggiungeranno la zona alta di Carini attraverso i percorsi ciclabili e pedonali disegnati dall’associazione Alta Quota o, in alternativa, utilizzando il trasporto urbano gratuito. Nella zona del centro storico saranno segnalati una serie di punti di interesse storico, artistico o sociale presidiati dalle associazioni proponenti (a’ Strummula, Alta Quota, Centro Commerciale Naturale, Consulta Giovanile, FAI, Muoversi a Carini, Nuova Carini) che i visitatori potranno raggiungere per collezionare un timbro sulla scheda che verrà consegnata a ciascuno di loro al momento dell’accoglienza così da incentivare la visita capillare di tutto il percorso. Inoltre, durante la giornata si svolgeranno le seguenti attività: la passeggiata-lezione sul rapporto salute-alimentazione-movimento, proposta dall’Università Popolare; la passeggiata “A misura d’uomo – luoghi a rendere” e la presentazione della sede di Falce e Castello, proposte da Nuova Carini; il percorso tra le cappelle votive proposto da BCsicilia; la visita delle Catacombe Paleocristiane di Villagrazia di Carini gestite da Archeofficina. Nel pomeriggio l’Accademia Musicale Mediterranea e l’Associazione Artera offriranno le loro performance in alcuni punti caratteristici del centro. Inoltre in piazza si svolgerà l’attività conclusiva dei tempi d’estate della Cooperativa Iside. La serata si concluderà in via Castello con la proiezione, promossa da Nuova Carini, del lungometraggio “I fratelli Lamière”, scritto e diretto da Giuseppe Zito. Domenica 20 settembre l’evento sarà dedicato alla fruizione ciclo-pedonale del lungomare Cristoforo Colombo. Il tratto di strada chiusa al traffico sarà attraversato da una pedalata che prenderà il via alle 17:30.
A partire dalle 16:30 e fino al tramonto su questo tratto di costa le associazioni che hanno aderito alla manifestazione proporranno numerose attività: un torneo di Beach Volley organizzato dalla Consulta Giovanile; un’esibizione di Ju Jitsu dell’Akiyama Budo Club; performance musicali dell’Accademia Musicale Mediterranea; lo spazio di lettura “Librarium – biblioteca sul mare”, a cura di Nuova Carini.
Sarà possibile visitare le Catacombe Paleocristiane di Villagrazia in convenzione con Archeofficina e il bene confiscato alla mafia affidato a Cordapazza e Coop. Soc. Lavoro e Non Solo in partenariato con altre associazioni territoriali. Inoltre, sarà allestito un piccolo spazio espositivo con immagini, disegni e rendering illustrativi del progetto di pista ciclabile. Non mancherà un piccolo food village.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy