Castellammare del Golfo, torture ad anziani: confermate due condanne, sconto pena per terza imputata

La terza sezione penale della Corte d’Appello di Palermo ha confermato la condanna a 7 anni di carcere per  Anna Maria Bosco e a 9 anni per Matteo Cerni, rispettivamente di 48 e 69 anni ed entrambi di Castellammare del Golfo. Sconto di pena di due anni, invece,  per l’alcamese 34enne Antonietta Rizzo a cui sono stati inflitti 7 anni di detenzione. Tutti sono responsabili delle accuse di maltrattamenti aggravati, sequestro di persona e torture ai danni degli anziani ospiti della casa di riposo “Rosanna” di Castellammare del Golfo.  L’indagine dei carabinieri accertò le violenze all’interno della comunità a cui erano costretti i 14 anziani ricoverati. Bosco, Cerni e Rizzo sono stati inchiodati dalle telecamere e dalle cimici piazzate dai militari dell’Arma all’interno della comunità-alloggio che sorge in via Segesta. Una quarta imputata, Rosanna Galatioto, castellammarese di 49 anni, gestore della comunità alloggio, ha scelto l’abbreviato ed è già è stata condannata a 6 anni di reclusione più altri 3 di sorveglianza speciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy