Terrasini, la nave Numana è tornata per proseguire le ricerche della nuova Iside

È tornata sui luoghi del naufragio della Nuova Iside la nave Numana della Marina Militare Italiana impegnata, insieme alla Guardia Costiera, nelle ricerche del relitto e del comandante Vito Lo Iacono, unico disperso dell’equipaggio che ha perso la vita nella notte tra il 12 e il 13 maggio scorsi nel tratto di mare tra Ustica e San Vito Lo Capo.

Per motivi logistici la nave era stata allontanata per un paio di giorni, ma da questa mattina e’ tornata sul posto per proseguire le ricerche.

Intanto, domani mattina, sulla banchina in cui veniva ormeggiata la Nuova Iside, nel porto di Terrasini, il sindaco Giosuè Maniaci e, quello di Cinisi Giangiacomo Palazzolo, alla presenza di autorità civili, marittime, militari e religiose, deporranno una corona di fiori in memoria di Giuseppe, Matteo e Vito Lo Iacono, ad un mese dalla loro scomparsa. La cerimonia si terrà senza concorso di pubblico, per le norme anticovid in vigore, alla solo la presenza dei familiari delle vittime del naufragio e delle autorità preposte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture