Capaci, Matteo Salvini alla stele prima del suo giro in Sicilia

“La lotta alla mafia non è ancora stata vinta. Lotta alla mafia significa aiutare le forze dell’ordine ma anche dare lavoro”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a Capaci,  dove ha deposto una corona di alloro sul luogo della strage in cui il 23 maggio del 1992  morirono il giudice Falcone, la moglie e gli agenti di scorta. Giunto in mattinata a Palermo per un tour con varie tappe in Sicilia, Salvini ha aggiunto: “Oggi è una giornata fondata sul lavoro. Incontriamo pescatori, artigiani commercianti, disoccupati operai. Mentre altri organizzano passerelle coi vip io ho scelto di dedicare la giornata di oggi al lavoro in Sicilia”. Il leader della Lega sbarca in  una Sicilia avvolta da polemiche che riguardano proprio il suo partito. Il gruppo all’Ars si è tornato a spaccare dopo aver perso già un componente, ma Salvini ha preferito parlare di altro. “Le infrastrutture sono fondamentali per il lavoro. Un ponte che unisca Sicilia e Calabria serve all’Italia, ai siciliani ai calabresi. E da lavoro a migliaia e migliaia di persone” ha detto poco prima di ripartire alla volta di Bagheria. “Tratte care e tratte cancellate a Trapani. Con tutti i miliardi che gli italiani hanno dato ad Alitalia non è possibile che in una stagione così delicata per il turismo ci siano tagli o prezzi così elevati” ha aggiunto sulla polemica con la compagnia aerea “E quindi abbiamo già chiesto al governo di intervenire perché gli italiani ci mettono i soldi ma poi vogliono poter volare a prezzi decenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy