Corte dei Conti, due ex funzionari Monopoli di Stato condannati a risarcire 36 mila euro

La Corte dei Conti ha condannato due ex dirigenti dei Monopoli di Stato a versare un totale di 36 mila euro per il danno all’immagine arrecato all’ente, nell’ambito di una inchiesta giudiziaria che li ha visti coinvolti nel 2011. Come scrive oggi il giornale di Sicilia, due terzi dovrà versarli il giardinellese Giovanni Polizzi e un terzo Salvatore Magno. Entrambi, all’epoca rispettivamente dirigente regionale e vicedirettore per la Sicilia dei Monopoli di Stato, finirono in manette insieme ad altre otto persone nell’ambito di un’operazione della Direzione investigativa antimafia. Per essere poi condannati in via definitiva il primo a 4 anni e 4 mesi di reclusione e il secondo a un anno e 6 mesi con la condizionale. Vennero accusati di corruzione per avere accelerato il rilascio di concessioni di sale gioco e centri scommesse a prestanomi di boss.  La sentenza è stata emessa dalla Sezione giurisdizionale presieduta da Guido Carlino, relatore Paolo Gargiulo, secondo cui «la condotta illecita tenuta da ciascun convenuto ha concorso all’immagine di un pubblico potere, almeno in parte, sistematicamente inquinato». Per la stessa vicenda l’ex direttore regionale dei Monopoli, Nicola Andreozzi, l’anno scorso era stato condannato a risarcire 25 mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy