Carini, approvata mozione per posticipare al 30 giugno prime scadenze Tari e Imu

Dopo una lunga seduta, all’unanimità dei presenti in teleconferenza,  il consiglio comunale di Carini, ha approvato una mozione d’ordine, con la quale impegna, il sindaco Giovì Monteleone a posticipare al prossimo 30 giugno la scadenza dei termini del pagamento della Tari e dell’IMU.  Alla base dell’atto d’indirizzo, l’assise civica ha impegnato e  concordato,  con l’assessore di riferimento,  la possibilità di esonerare dal pagamento del tributo, tutte quelle attività, costrette a rimanere chiuse durante il periodo di lockdown. “Tutti noi consiglieri comunali – scrive in  una nota Totò Sgroi – ci aspettiamo un atto di vera solidarietà per le attività’ commerciali in grave crisi economica. Auspichiamo inoltre maggiore flessibilità per tutto il resto della cittadinanza che,  sicuramente risente dei riflessi della grave congiuntura economica e della grave crisi sociale che si è venuta a creare con la presenza di questo nemico invisibile, che di fatto per un periodo della nostra vita ci ha costretto e ci costringerà a cambiare le nostre abitudini. Rimaniamo vigili e scrupolosi osservatori- conclude il consigliere Sgroi –  affinché la proposta di differimento sollevata dall’assise civica in particolar modo dai consiglieri di opposizioni venga ratificata dalla giunta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy