Terrasini, il comune dovrà risarcire l’ex cooperativa “Praiola” (Video)

Il Comune di Terrasini dovrà risarcire l’ex cooperativa Praiola per le palazzine di edilizia economica popolare mai completate in via Ralli e Piano Torre. 300 mila euro la somma che l’ente locale dovrà sborsare  ai 12 soci, rispetto ai 900 mila previsti dalla sentenza emessa dalla Corte d’appello, impugnata dal municipio in virtù del sopraggiunto fallimento della cooperativa.   La responsabilità del Comune starebbe nel fatto che parte dei terreni su cui sono sorte queste 10 villette e 12 appartamenti, strutturalmente completati ma mai definiti e quindi non abitabili, non erano mai stati espropriati. Nonostante ciò venne rilasciata la concessione edilizia e i lavori cominciarono come se nulla fosse. Seguirono anche dei pronunciamenti di Tar e Cga che sancirono questa «illegittimità del procedimento amministrativo». Nell’emettere l’ordinanza, la corte d’appello ha sostenuto che esistono i «gravi motivi richiesti» per l’accoglimento dell’istanza nella misura comunque del 30 per cento della somma riconosciuta da dover risarcire. Per il resto tutto rimandato all’udienza di merito che si terrà nell’aprile del 2021. Il sindaco Giosuè Maniaci prova a chiarire la vicenda.

play-sharp-fill

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy