Partinico, scoperta una piantagione indoor di marijuana ai confini con Balestrate

Scoperta una piantagione indoor di marijuana dai carabinieri della compagnia di Partinico. In manette il responsabile, il 40enne Ignazio Di Paola che,  in un capannone adibito a stalla nei pressi di Balestrate aveva allestito una coltivazione con 283 piantine di cannabis indica. Rinvenuti sul posto anche fertilizzanti, lampade, impianti di condizionamento e aspirazione, tutto collegato abusivamente alla rete elettrica pubblica. I militari dell’Arma,  durante un servizio di contrasto al mercato degli stupefacenti, transitando in un’area campestre che sorge tra i confini dei comuni di Partinico e Balestrate, hanno notato uno strano via vai dal capannone che dista a pochi metri dall’abitazione dell’uomo. Da qui, la decisione di avvicinarsi, cogliendo nell’aria il pungente odore della canapa indiana.  Fatta irruzione nell’edificio è arrivata la conferma del fiuto investigativo. Le piante sono state campionate dai carabinieri del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del reparto operativo di Palermo, mentre una squadra di tecnici verificatori della società E- Distribuzione intervenuta sul posto, hanno accertato il collegamento abusivo degli impianti alla rete elettrica pubblica.  Contestualmente, la moglie 40enne di Ignazio Di Paola  è stata deferita all’autorità giudiziaria, poiché anche l’abitazione della coppia veniva alimentata di energia elettrica abusivamente. L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari,   come disposto dal Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Palermo, in attesa del rito direttissimo. Il Tribunale ha poi convalidato l’arresto e disposto gli obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria e di dimora nel comune di Partinico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy